BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CAOS PD/ Fornaro (dem): dalla Rai a Roma, Renzi quanti errori...

Pubblicazione:mercoledì 5 agosto 2015 - Ultimo aggiornamento:mercoledì 5 agosto 2015, 16.12

Matteo Renzi (Infophoto) Matteo Renzi (Infophoto)

Pd ancora una volta spaccato nell'elezione dei membri del cda Rai: il partito di maggioranza vota Guelfo Guelfi, Rita Borioni e Franco Siddi, la minoranza dem non ci sta e vota Ferruccio de Bortoli (non eletto). Entrano anche Carlo Freccero con i voti di M5s e Sel, Paolo Messa, votato da Area popolare e Arturo Diaconale insieme a Giancarlo Mazzuca in rappresentanza del centrodestra. Oggi tocca al governo, indicando il presidente e il direttore generale. Matteo Orfini ha criticato ancora una volta la minoranza del partito, "abituata ormai ad esercitare veti", mentre dal Giappone Renzi ha ironizzato definendo la minoranza dem "una parte della minoranza di un anno fa". Federico Fornaro, senatore Pd, comincia dalla Rai e va oltre.

Senatore Fornaro, perché de Bortoli?
Ieri (lunedì, ndr) la riunione del gruppo del Pd in commissione Vigilanza Rai si era conclusa con l'intento unanime di cercare un consenso unitario su candidature di alto profilo e inattaccabili. Questo dovrebbe valere sempre, a maggior ragione dovendo votare sulla base della legge Gasparri che il centrosinistra ha sempre detto di voler cancellare. Lealmente con questa impostazione, la minoranza ha proposto Ferruccio de Bortoli. Bene, abbiamo ricevuto un no secco senza possibilità di discussione.

De Bortoli ha qualcosa che non va?
E lo chiede a me? Pensi che il collega Martini ha votato Guelfi perché è un suo amico di infanzia, fiorentino come lui. Logiche legittime, per carità. Io e Gotor, non volendo partecipare a nessuna logica spartitoria o correntizia, abbiamo detto che non ci adeguavamo ai nomi fatti da Rosato e abbiamo votato de Bortoli. Evidentemente il suo nome non è stato ritenuto all'altezza.

Per Renzi l'anomalia era rimandare, meglio votare con la Gasparri e poi cambiarla. Bisognava fare il contrario?
Noi avevamo proposto in tempi non sospetti il sistema duale (consiglio di sorveglianza più consiglio di gestione, ndr). Se la riforma avesse avuto un iter parlamentare più sollecitato dal governo, alla Rai si sarebbe potuto dare una svolta vera, in senso più riformatore e innovativo. 

Invece?
Abbiamo un ircocervo: approviamo una riforma grazie a una norma transitoria che dirà che quando la riforma della governance sarà diventata legge, il dg assumerà i poteri dell'ad. Mi pare che la montagna abbia partorito il topolino. 

Siete voi minoranza ad essere i guastafeste del Pd, oppure c'è un accanimento nei vostri confronti?
Il dissenso è della maggioranza, che con le sue scelte ha contravvenuto alle indicazioni di ieri (lunedì, ndr). Sfido chiunque a dimostrare che de Bortoli non era adeguato. E' vero che ha scritto alcuni editoriali contro il presidente del Consiglio… nondimeno è una figura che non deve niente a nessuno. Sarebbe stato sicuramente più coerente con il modello Bbc delle scelte fatte dalla maggioranza. 

Siete quattro gatti, ha detto Renzi in Giappone…


  PAG. SUCC. >

COMMENTI
05/08/2015 - Lo diceva già Matteo... (Luigi PATRINI)

"Se il regno di satana è diviso contro se stesso, come potrà sussistere il suo regno?" (Mt. 12, 26). Infatti ...non credo durerà molto!