BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CAOS SENATO/ Corsini (Pd): Renzi è in minoranza, ripartiamo dalla proposta Tonini

Infophoto Infophoto

Non mi occupo del pallottoliere, ma i senatori di tutti i partiti che hanno sottoscritto emendamenti all’articolo 2 sono 176 su 315. Quelli critici sono dunque più della metà, e forse è per questo che Calderoli dice che Renzi non ha i numeri.

 

Una parte di questi 176 alla fine voterà lo stesso a favore della riforma?

Non posso entrare nella mente dei miei colleghi. Dico però che i senatori del Pd che hanno sottoscritto il documento in cui si fa presente a Renzi che esiste un problema relativo all’articolo 2, ora dovranno essere coerenti con gli emendamenti che hanno firmato.

 

Paolo Romani (FI) ha chiesto di “aprire alle modifiche dell’articolo 2 e che si cambi anche l’Italicum”. Lei è d’accordo con lui?

In linea di principio sì. Non chiediamo però in questo caso di riaprire la votazione sull’Italicum, bensì solo di modificare l’articolo 2. Resta però l’interrogativo sul perché Forza Italia abbia votato l’Italicum così come è stato approvato.

 

Per Nicola Piepoli, il Pd è al 33% e l’M5S sale al 26%. Le divisioni interne al Pd rischiano di far vincere l’M5S?

Non sono un aruspice, ma dico semplicemente che il meccanismo dell’Italicum porta con sé il rischio di una nuova Parma, un nuovo Livorno o risultati simili a quelli degli altri ballottaggi per i sindaci. Quando c’è un ballottaggio tra un candidato del Pd e uno dell’M5S, gli elettori di Forza Italia votano per quello grillino pur di far perdere Renzi.

 

Quindi il Pd corre un rischio serio. Se la riforma del Senato passa così com’è, lei resterà comunque nel Pd?

Questo è un interrogativo che impegna la coscienza personale di ciascuno. Per quanto mi riguarda non ho nessuna intenzione di uscire dal Pd. E’ infatti la mia storia, ma soprattutto non ho mai perso la speranza che il Pd torni a fare il Pd come era mio convincimento quando ho contribuito alla sua fondazione.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.