BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

GRASSO vs CADEROLI/ Fedriga (Lega): così ha usato il suo ruolo per aiutare Renzi

Pubblicazione:

Pietro Grasso (Infophoto)  Pietro Grasso (Infophoto)

Lo ha spiegato lo stesso Salvini quando ha detto: “Sarà il popolo a decidere il leader, non lo deciderò io né nessun altro”. Noi vogliamo cambiare l’impostazione della politica, in modo tale che non sia più decisa dall’interno del palazzo bensì che l’ultima parola spetti alla gente. Deve essere la gente che decide chi governa, chi amministra, chi si candida. In questo modo si può fare tornare anche un po’ di credibilità all’intero mondo politico.

 

Alle primarie parteciperanno tutti i partiti di centrodestra?

No. Potrà partecipare chi condivide e si allinea alla nostra offerta politica. Stiamo lanciando le nostre proposte sulle tasse, la riforma Fornero, l’immigrazione, gli studi di settore. Chi vuole starci può condividere un percorso con noi, ma deve essere un percorso di chiarezza nel rispetto dei cittadini cui si offre questa prospettiva di cambiamento politico.

 

Quindi niente alleanze predefinite?

Noi non chiediamo alleanze opportunistiche per prendere la poltrona. O governiamo per dare delle risposte ai cittadini, oppure non ci interessa gestire il potere semplicemente per fare qualche nomina di amici degli amici come sta facendo Renzi.

 

Alle amministrative farete le stesse alleanze in tutti i Comuni?

Noi siamo per l’autonomia del territorio. Ogni sezione della Lega deciderà in modo autonomo. Imporre qualcosa da una parte o dall’altra sarebbe tradire il territorio e chi lo vive. Ognuno conosce la propria realtà, chi è presente, chi lavora. Anche i partiti sono fatti da persone, e quindi saranno fatte le scelte migliori per rispondere alle singole esigenze.

 

Perché avete scelto Del Debbio come candidato sindaco a Milano?

Lo abbiamo proposto perché pensiamo che possa rappresentare un forte cambiamento per Milano, una città massacrata da Pisapia. La capitale economica del Paese è finita nel degrado a causa delle politiche nefaste del suo sindaco. Lo stesso Pisapia se ne è reso conto, vista la sua scelta di non ricandidarsi.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
02/10/2015 - Potere nella mani di pochi è Dittatura! (Di Tolve Vincenzo)

Purtroppo o per fortuna la realtà supera la fantasia! Ma la realtà Italiana supera la fantasia, poiché il coltello da parte del manico è in mano alla Sinistra altrimenti le maialate fatto da Napolitano e C costruendosi tre Governi personali, ma in Veritas viene dalla spartizione dell'Italia da "Padri Fondatori" costruendo una finta Costituzione di cui né la Magistratura ne alle Istituzioni frega niente, così le cose diventano torbide dal dire "Roma Patrona a Roma Mafiosa" di fatto Coscia Nostra Omertosa s'è trasferirla a poco a poco a Roma che s'è non si usa un mezzo antico detto "Golpe" come il "Piano Solo". Tutti SMEmorati non ricordare come i Comunisti hanno smantellato quei pochi paletti a sostegno della Democrazia. Ricordate il mio amico Decisionista come fu bloccato da Nilde Jotti aumentando il tempo "accordo" dei Capi Gruppi? Oggi la rispolverato Grass a danno dei Cittadini. Ricordate il Consigliere dello Statista Craxi? Ebbene, lui fatto morire in terra straniera anche se l'amava: ora Napolitano, Obama, Sarkocy, Hollande e Merkel uccidendo Gheddafi eccovi una fiumara di Esseri Umani vagare con bambini, senza una Patria con oltre 3000 morti in Mare MED-BOLDRINI e nessuno pagherà, ma resta il caprio espiatore di nome Berlusconi: il male assoluto! Ora Obama non ha imparato la lezione di Politica Estera tanto di fare guerra solitaria con un rewind Vietnam ed una Germania prima del muro di Berlino?

 
30/09/2015 - spazzatura di calderoli (RUGGIERO DAMBRA)

al calderoli le manca un po di cervello forse la caduta che a fatto in parlamento gli sono rimasti un po di residui? non e' mancanza di democrazia ma e' da ignoranti che una persona come lui faccia questo gesto? doveva farlo quando erano al potere invece di chiacchere al vento e ruberie sotto banco assieme al grande bossi e famiglia solo pensare al propio portafoglio? e di riforme neanche a pensare anno comandato per 20 anni assieme al berlusconi anno solo distrutta l'Italia? vai a casa in pensione.