BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

GRASSO vs CADEROLI/ Fedriga (Lega): così ha usato il suo ruolo per aiutare Renzi

Per MASSIMILIANO FEDRIGA (Lega), Grasso ha utilizzato la sua figura istituzionale per aiutare la maggioranza e il governo, anziché per garantire la democraticità delle nostre istituzioni

Pietro Grasso (Infophoto) Pietro Grasso (Infophoto)

“Il presidente del Senato, Pietro Grasso, ha utilizzato la sua figura istituzionale per aiutare la maggioranza e il governo, anziché per garantire la democraticità delle nostre istituzioni”. Lo afferma Massimiliano Fedriga, deputato della Lega nord. Ieri Grasso ha deciso di dichiarare irricevibili 85 milioni di emendamenti al ddl costituzionale presentati dal senatore Roberto Calderoli. Il presidente del Senato ha spiegato la sua scelta con queste parole: “Per rispettare i tempi stabiliti dal calendario dei lavori la presidenza è impossibilitata a vagliare nel merito l'abnorme numero di emendamenti se non al prezzo di creare un precedente che consenta di bloccare i lavori parlamentari per un tempo incalcolabile”.

Come commenta la decisione di Grasso di tagliare gli emendamenti?

E’ un fatto molto grave. Grasso ha voluto modificare il regolamento di sua iniziativa per risolvere un problema politico. Il governo non ha voluto confrontarsi né con l’opposizione, né tantomeno con buona parte del Partito democratico sul tema delle riforme costituzionali. E’ una decisione che contraddice tutte le belle premesse sulle riforme condivise e sul fatto che le regole vanno scritte insieme.

Per Paolo Romani, “l’ostruzionismo fa parte del Parlamento repubblicano e quella di oggi è una decisione pericolosissima per la storia del Parlamento”. E’ d’accordo con lui?

Quando la sinistra è all’opposizione e fa ostruzionismo, è un elemento di democrazia. Quando sono loro al governo e l’opposizione utilizza l’ostruzionismo come arma per discutere, trattare e chiederle legittimamente i propri diritti invece diventa semplicemente un’arma che blocca il Parlamento. Sono due pesi e due misure, e purtroppo il presidente del Senato si è prestato a questa logica.

Salvini ha detto che lui comunque 80 milioni di emendamenti non li avrebbe presentati. E’ una sconfessione di Calderoli?

La lotta “della vita” va fatta su lavoro, tasse, studi di settore e pensioni. Le riforme istituzionali non interessano i cittadini, ma è anche vero che il gruppo della Lega al Senato ha visto in questa mancanza di confronto e dialogo un’impostazione autoritaria da parte del governo e ha ritenuto opportuno presentare questi emendamenti per convincerlo e costringerlo a trattare. Grasso ha utilizzato la sua figura istituzionale per aiutare la maggioranza e il governo, anziché per garantire la democraticità delle nostre istituzioni.

Che cosa voleva ottenere la Lega nord?

La questione principale è l’autonomia delle Regioni. Sono tolte loro competenze, e per noi questo è gravissimo perché sono annullate tutte le virtuosità degli enti territoriali che stanno dando risposte alle esigenze dei cittadini. Per quanto riguarda invece il Senato, meglio abolirlo piuttosto che fare una finta camera delle autonomie che non è eletta da nessuno.

Salvini è intervenuto anche sul futuro del centrodestra, annunciando: “Non appoggerei Berlusconi come candidato premier. Guardo avanti e penso alle primarie”. Perché sosterrete le primarie?


COMMENTI
02/10/2015 - Potere nella mani di pochi è Dittatura! (Di Tolve Vincenzo)

Purtroppo o per fortuna la realtà supera la fantasia! Ma la realtà Italiana supera la fantasia, poiché il coltello da parte del manico è in mano alla Sinistra altrimenti le maialate fatto da Napolitano e C costruendosi tre Governi personali, ma in Veritas viene dalla spartizione dell'Italia da "Padri Fondatori" costruendo una finta Costituzione di cui né la Magistratura ne alle Istituzioni frega niente, così le cose diventano torbide dal dire "Roma Patrona a Roma Mafiosa" di fatto Coscia Nostra Omertosa s'è trasferirla a poco a poco a Roma che s'è non si usa un mezzo antico detto "Golpe" come il "Piano Solo". Tutti SMEmorati non ricordare come i Comunisti hanno smantellato quei pochi paletti a sostegno della Democrazia. Ricordate il mio amico Decisionista come fu bloccato da Nilde Jotti aumentando il tempo "accordo" dei Capi Gruppi? Oggi la rispolverato Grass a danno dei Cittadini. Ricordate il Consigliere dello Statista Craxi? Ebbene, lui fatto morire in terra straniera anche se l'amava: ora Napolitano, Obama, Sarkocy, Hollande e Merkel uccidendo Gheddafi eccovi una fiumara di Esseri Umani vagare con bambini, senza una Patria con oltre 3000 morti in Mare MED-BOLDRINI e nessuno pagherà, ma resta il caprio espiatore di nome Berlusconi: il male assoluto! Ora Obama non ha imparato la lezione di Politica Estera tanto di fare guerra solitaria con un rewind Vietnam ed una Germania prima del muro di Berlino?

 
30/09/2015 - spazzatura di calderoli (RUGGIERO DAMBRA)

al calderoli le manca un po di cervello forse la caduta che a fatto in parlamento gli sono rimasti un po di residui? non e' mancanza di democrazia ma e' da ignoranti che una persona come lui faccia questo gesto? doveva farlo quando erano al potere invece di chiacchere al vento e ruberie sotto banco assieme al grande bossi e famiglia solo pensare al propio portafoglio? e di riforme neanche a pensare anno comandato per 20 anni assieme al berlusconi anno solo distrutta l'Italia? vai a casa in pensione.