BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCENARIO/ Sansonetti: Salvini e Renzi "prenotano" i voti di Grillo e M5s

Pubblicazione:

Luigi Di Maio (M5S)  Luigi Di Maio (M5S)

Io continuo a essere convinto che alla fine a Roma vincerà comunque l’M5s. Per perdere il Campidoglio, Quarto non basta: ci vorrebbero anche Quinto, Sesto e Settimo. A Roma il Pd non è certo messo bene, e la stessa Meloni risente del fatto che l’amministrazione Alemanno è troppo recente. L’ipotesi peggiore per Grillo sarebbe perdere tutte le sfide elettorali e vincere solo a Roma.

 

Nella Capitale Renzi ha lanciato Giachetti. E’ un buon nome?

E’ un nome spendibile, ma non mi sembra né in grado di trascinare né di cambiare i rapporti di forza. Prenderebbe un po’ di voti e la sua campagna elettorale sarebbe abbastanza semplice perché non ha scheletri nell’armadio, e d’altra parte non ha precedenti esperienze né a Roma né al governo. Ma non credo che possa vincere né Giachetti né un qualsiasi altro candidato del Pd.

 

Come vede il rapporto tra Renzi e le banche?

Le banche sostengono il governo, Renzi non è certo impegnato in una battaglia né contro le banche né contro la grande impresa. Anzi è sostenuto da entrambe, e questo fa sì che non rischi quello che ha portato alla crisi dei governi precedenti. Le crisi non sono certo determinate dalla Fiom di Landini: l’ultima volta che un governo fu rovesciato dalla Fiom era prima della nascita dello stesso Landini.

 

Le banche a un certo punto potrebbero cambiare idea su Renzi?

Non possono certo cambiare idea, in quanto non c’è nessun altro che potrebbe sostituire Renzi. Il suo grande vantaggio è questo: non ci sono alternative. L’unico uomo di governo alternativo a Renzi è Berlusconi, ma il Cavaliere non ha nemmeno una probabilità su un milione di ritornare al potere. Salvini è un ragazzotto con le felpe un po’ razziste, mentre Grillo non è un’alternativa proprio per nessuno. E’ quindi impossibile che banche e grande industria lascino Renzi.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.