BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Sondaggi Elettorali politici 2016 / Euromedia: Pd stabile in testa, M5s scende dopo caso Quarto e la Lega sale al 15,8% (oggi, 14 gennaio)

Pubblicazione:giovedì 14 gennaio 2016 - Ultimo aggiornamento:venerdì 15 gennaio 2016, 12.13

Matteo Renzi (Infophoto) Matteo Renzi (Infophoto)

CLICCA QUI PER GLI ULTIMI SONDAGGI ELETTORALI POLITICI 2016 DI OGGI, VENERDÌ 15 GENNAIO: LE ULTIME PROIEZIONI

 

SONDAGGI ELETTORALI POLITICI 2016, EUROMEDIA: PD NON SCENDE, M5S PERDE CONTATTO DOPO CASO-QUARTO E LA LEGA SALE AL 15,8% (OGGI, 14 GENNAIO) - Sono usciti gli ultimi sondaggi elettorali 2016 prodotti da Euromedia Research per Ballarò, la trasmissione di approfondimento politico su Rai 3, e rispetto ai dati dell’Istituto Piepoli - che trovare qui sotto - ci sono delle leggere differenze nei primi posti, ma sostanziali ad esempio per la conduzione del centro destra. Il Pd rimane saldo in testa in queste nuovo proiezioni, al 30% con Renzi saldamente al comando, mentre insegue calando il Movimento 5 Stelle al 26,5% dopo il caso Quarto che ha tolto qualche voto ipotetico ai grillini. Al terzo posto in Italia spicca ancora la Lega Nord che continua a salire con l’opera del segretario Matteo Salvini: la gerarchia nel centrodestra è del tutto cambiata, con Forza Italia costantemente sotto nei sondaggi al Carroccio, anche se in questo sondaggio rimane sopra al 10% (precisamente all’11,1%) e non del tutto in crisi. Fratelli d’Italia si attesta al 5,2%, con Sel-Sinistra Italia che si ferma al 3,6%, davanti all’area popolare (Ncd e Udc) ferme al 2,0. Chi si astiene? Sempre il partito maggiore, con il 35% delle “preferenze”, un dato da tenere sempre in considerazione.

SONDAGGI ELETTORALI POLITICI 2016, ISTITUTO PIEPOLI E ULTIME PROIEZIONI: PD ANCORA DAVANTI, CROLLO DI FORZA ITALIA AL 9,5% (OGGI, 14 GENNAIO) - Si avvicinano le primarie per le elezioni e i sondaggi elettorali in questo 2016 si fanno interessanti per il Partito Democratico che vede sostanzialmente tenere davanti a tutti gli altri partiti, che non crescono e anzi alcuni perdono qualcosina in termini di percentuali. Il dato più preoccupante però riguarda la situazione di Forza Italia che non vede miglioramenti a pochi mesi dalla elezioni e con ancora non chiari tutti i candidati nelle città più importanti. Tutto questo emerge dall’ultimo sondaggio elettorale dell’Istituto Piepoli, realizzato per Ansa, La Stampa e Sky Tg24, con le intenzioni di voto aggiornate fino alla giornata di ieri: il Pd resta in testa con il 32%, davanti al Movimento Cinque Stelle che nonostante il caso di Quarto rimane secondo con il 28% delle preferenze, perdendo solo mezzo punto percentuale. Terzo posto per la Lega Nord che in leggerissima flessione, perde anch’essa lo 0,5%, attestandosi al 15,5%: segue poi Forza Italia che però resta al di sotto del 10% e non vede miglioramenti nel medio periodo nonostante la “ridiscesa” in campo di Berlusconi. Sinistra Italia vince la sfida con Fratelli D’Italia - 4 vs 3,5% - mentre il Nuovo Centro Destra resta ancora al 2%, rischiando di scomparire se si votasse domani per le politiche nazionali. 



© Riproduzione Riservata.