BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Sondaggi elettorali politici 2016 / Elezioni a Roma, centrodestra giù: Marchini e Meloni riusciranno a risalire? (oggi 15 gennaio)

Sondaggi elettorali politici 2016, le proiezioni di oggi 15 gennaio 2016: i dati, per Euromedia il Movimento Cinque Stelle scende dopo il caso Quarto, Renzi mantiene fiducia al 30%

Luigi Di Maio e Beppe Grillo (Infophoto) Luigi Di Maio e Beppe Grillo (Infophoto)

SONDAGGI ELETTORALI POLITICI 2016, ELEZIONI A ROMA: CENTRODESTRA GIÙ, MARCHINI E MELONI RIUSCIRANNO A RISALIRE? (OGGI 15 GENNAIO) - Stando agli ultimi sondaggi elettorali politici di questo inizio 2016, prodotti dall’Istituto Piepoli e diffusi ieri, la situazione per il comune di Roma per quanto riguarda il centrodestra non è delle migliori. Stando a questi dati, i partiti che potrebbero sostenere Alfio Marchini e Giorgia Meloni non viaggiano in ottime acque e il rischio di lasciare partita a Pd e Movimento Cinque Stelle anche in questo comune è molto forte. Il partito della Meloni, Fratelli d’Italia, rimane ad un basso 3,5% nazionale e anche se ovviamente nella città romana i voti sono di gran lunga maggiore, è difficile invertire la tendenza che vede la giovane politica di destra in difficoltà anche solo ad arrivare al ballottaggio. Discorso simile anche per Marchini, il quale correrà con una lista civica che dovrebbe essere supportata da Forza Italia e forse alcune aree del centro popolare. Gli azzurri viaggiano al 9,5 % dei consensi e continuano a perdere preferenze, mettendo in difficoltà un possibile aiuto di una certa consistenza al politico romano. Riusciranno in questi mesi a rialzarsi? Si vedrà in campagna elettorale, con la Meloni che può giocarsi l’appoggio importante di Matteo Salvini, della Lega Nord che comunque a Roma ha acquisito come in tutta Italia una certa fetta di possibili voti.

SONDAGGI ELETTORALI POLITICI 2016, EUROMEDIA: DOPO CASO-QUARTO, M5S CALA NEI CONSENSI. FIDUCIA IN RENZI AL 30% (OGGI 15 GENNAIO) - Stando ai nuovi sondaggi elettorali politici di questo inizio 2016, si sta rivelando un vero e proprio boomerang il caso del comune di Quarto per il Movimento Cinque Stelle, di fronte al loro primo vero grave caso politico. Il caos camorra con l’espulsione del sindaco Rosa Capuozzo dal M5s ha fatto perdere consensi al partito che fino a poche settimane fa era in lizza per superare la maggioranza delle presenze, parziali, dei sondaggi elettorali e invece torna a rincorrere. Secondo i dati di Euromedia, il M5s resta al 26,7% ma soprattutto scende nella il proto leader Luigi Di Maio, ora al 27,4% con il 40% degli intervistati che rivelano come quello di Quarto non è che la riprova che il Movimento Cinque Stelle una volta al potere si comporta come tutti gli altri partiti. Solo il 38% invece crede che questo di Quarto sia solo un incidente di percorso e che non vada pregiudicato l’intero percorso del Movimento. In termini di fiducia, il premier Renzi continua a tenere, anche grazie alla mini debacle del M5s, al 30% generale.

© Riproduzione Riservata.