BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Sondaggi elettorali politici 2016 / Datamedia, comunali Roma: Marino vincente contro Giachetti (oggi, 17 gennaio 2016)

Sondaggi elettorali politici 2016, i dati e le ultime proiezioni di oggi domenica 17 gennaio: dati Ixè, fiducia nei leader politici, scende Salvini, Mattarella al comando, Di Maio stabile

Sergio Mattarella (Infophoto) Sergio Mattarella (Infophoto)

CLICCA QUI PER GLI ULTIMI SONDAGGI ELETTORALI POLITICI 2016 DI OGGI, LUNEDÌ 18 GENNAIO 2016

 

SONDAGGI ELETTORALI POLITICI 2016, DATAMEDIA, COMUNALI ROMA: MARINO VINCENTE CONTRO GIACCHETTI  (OGGI 17 GENNAIO 2016) - In questi giorni di intensa consultazione pre-elezioni, i sondaggi elettorali politici 2016 tengono banco nelle varie aree della politica che interessanti i partiti: dalla situazione della fiducia nazionale fino ai dettagli sulle proiezioni della prossima tornata elettorale. Nel caso del comune più discusso e atteso alla prova delle urne, ovvero la capitale Roma, la situazione è sempre più complessa, addirittura nelle primarie del centro sinistra la partita è molto più tesa di quanto si pensasse. Secondi la rivelazioni di inizio anno di Datamedia, se l’ex sindaco Ignazio Marino si presentasse alle primarie, verrebbe premiato da un 10% di preferenze, che sono maggiori di Giachetti, ufficialmente candidato al Campidoglio in quota Pd renziano, che super di poco il 5% al momento. Siamo ancora a molti mesi dalle elezioni, ma l’indicazione è importante: nel centrosinistra le speranze di governare la città saranno difficili dopo il caos degli ultimi mesi, ma il Pd di Renzi rischia seriamente di essere risucchiato dal un altro “caso-Marino”. Inoltre, secondo questi sondaggi, nella partita è anche Stefano Fassina di Sinistra Italiana che dovrebbe partecipare anch’egli alle primarie: nei dati pre-elezioni, è dato al 1,5% che non spaventa il Partito Democratico ma potrebbe risucchiare voti contro Giachetti.

SONDAGGI ELETTORALI POLITICI 2016, DATI IXÈ: FIDUCIA NEI LEADER, DI MAIO STABILE E RENZI AL COMANDO (OGGI 17 GENNAIO 2016) - In questa domenica di pausa dalla politica, i sondaggi elettorali 2016 salgono all’attenzione, in attesa di vedere cosa i vari partiti decideranno sulla questione primarie e candidature in generale. Le elezioni amministrative 2016 non sono lontanissime e i vari accostamenti di nomi per i comuni più importanti non possono prescindere dalla considerazione dei sondaggi politici di queste ultime settimane. Stando ai dati di Ixè, elaborati il 15 gennaio 2016, i vari partiti possono contare sulla fiducia nei loro leader più importanti, anche per la scelta giusta in vista della scadenza elettorale? Andiamo a verificare, i dati concessi sono molto interessanti: per prima cosa, il leader politico evidenziato ancora come il più seguito è il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella: con il 58% delle preferenze guida la classifica, seguito a molta distanza dal premier Matteo Renzi, che al 30% rimane stabile in un periodo non semplicissimo per il proprio governo e partito. Stupisce la condizione ancora stabile di Luigi Di Maio, il candidato numero 1 a prendere in futuro il posto di Grillo (17% di consenso) la guida del Movimento Cinque Stelle ha preso il 27% della fiducia, rimanendo stabile nonostante il caso Quarto e le molte polemiche sulla sua linea politica in questa vicenda complessa. Molto bene Giorgia Meloni, al 23%, un punto sopra Matteo Salvini che cala al 22%. Maurizio Landini, leader della Fiom, ottiene il 17% delle preferenze, mentre il ministro Angelino Alfano rimane al 15%, davanti a Silvio Berlusconi che ancora non riesce a rialzare la fiducia nel suo operato, fermo al 14%. Per avere un’idea, allo stesso grado di fiducia troviamo Enrico Zanetti, sottosegretario all’Economia di Scelta Civica: il dato si commenta da solo in questo momento. 

© Riproduzione Riservata.