BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

Sondaggi elettorali politici 2016 / Emg, ballottaggio “clamoroso”: M5s vincente sia col Pd che con il cartello del Centrodestra (oggi, 21 gennaio)

Sondaggi elettorali politici 2016, le ultime proiezioni di oggi 21 gennaio 2016: le rilevazioni di Euromedia Research per Ballarò, Pd avanti ma in flessione, M5s cala e la Lega rimane ferma

Matteo Salvini (Infophoto)Matteo Salvini (Infophoto)

Importanti e quasi clamorose le notizie che provengono dagli ultimi sondaggi elettorali politici 2016 forniti da Emg Acqua, commissionati da La7, per quanto riguarda lo scenario elettorale per una possibile elezione politica, se si votasse oggi: alla domanda su un possibile voto di ballottaggio - che secondo la legge elettorale Italicum arriverebbe se nessun partito supera al primo turno il 40& delle preferenze - le riposte degli italiani sono a dir poco clamorose. Il Movimento 5 Stelle, pur in uno dei suoi peggiori momenti nella recente storia politica che lo contraddistingue, per via del caso Quarto, batterebbe al secondo turno sia il centrodestra in cartello riunito e sia soprattutto, questa è la novità, il Partito Democratico. Ecco i dati: M5s in una sfida diretta col Centrodestra riunito prenderebbe il 52.9% contro il 47.1, il partito di Renzi batterebbe invece il Centrodestra con il 52.2% contro il 47. Il dato più nuovo è invece quello che vede il M5s che al 51.6% batterebbe il Partito Democratico con il 48.4%. Incredibile ma vero, se si votasse oggi andrebbe così. Come reagiranno i vari partiti a queste notizie?

Sono usciti gli ultimi sondaggi elettorali politici di questo inizio la nuova infornata di dati donati da Euromedia Research su commissione di Ballarò che raccontano uno scenario elettorale ancora sostanzialmente cristallizzato ad una settimana fa, con un leggero calo del Pd che scende al 30,5% ma con il netto distacco del M5s che rimanendo al 26,3% vede un periodo di flessione comprensibile dopo il caso Quarto e le forti polemiche contro il Direttorio stellato Fico-Di Maio-Di Battista. Partito Democratico che dunque rimane in testa e sopra al 30%, con “sonni tranquilli” dovuti al fatto che il centrodestra non naviga certo in buone acque. La Lega Nord è ferma al 15,5% da ormai due mesi, e Forza Italia di Berlusconi non cresce e anzi si avvicina sempre più vicino al 10% (ora è al 11,2%). Bene il partito della Meloni, Fratelli d’Italia, che ottiene il 5,3% nei sondaggi di Euromedia, con Sinistra Italiana che invece rimane ridetto con un 4%. Chiudiamo con l’Ncd che rimane sempre più a picco, ora al 1,8% e certamente noni in grado al momento di risollevare questi dati negativi, a meno di cambi scenari improvvisi.

© Riproduzione Riservata.