BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

QUARTO, MAFIA, M5S/ Tavolazzi (ex grillino): Casaleggio smetta di recitare

Pubblicazione:

Gianroberto Casaleggio (Infophoto)  Gianroberto Casaleggio (Infophoto)

E’ una visione manichea, o bianco o nero, ma nella realtà non può essere così. Non è vero che tutti gli altri sono corrotti, anche se molti lo sono, e non è vero che l’M5S sia onesto per principi e per cromosomi. Anche i Cinque Stelle possono essere intaccati dalla corruzione, che in quanto tale riguarda i singoli individui, e quindi ci possono essere mele marce ovunque. Dire che loro sono sani e gli altri sono marci non è un modo serio di fare politica. I Cinque Stelle sono sani fino a quando non viene fuori un episodio in cui si dimostra che sono marci.

 

E’ vero che chi teme di più una vittoria dell’M5S nel Comune di Roma è lo stesso Grillo?

E’ sicuramente vero che i capi dell’M5S hanno paura di vincere. Lo hanno dimostrato in tante occasioni, non vogliono fare i conti con la realtà amministrativa locale che è molto dura, molto impegnativa, e al cui interno è facile pestare delle cose maleodoranti. E’ evidente che più i Cinque Stelle stanno lontani da questi problemi, e più a lungo possono rimanere all’interno del tempio degli intoccabili. Se invece cominciano a misurarsi con i problemi quotidiani, sono necessarie competenza, studio, capacità di lavoro e soprattutto umiltà.

 

Il nome di Grillo è stato tolto dal simbolo dei Cinque Stelle. Il movimento si sta trasformando?

Più che togliere il nome dal simbolo, bisognerebbe togliere Beppe Grillo dal movimento. Nell’M5S oggi non esistono organismi interni. C’è “Casaloggia” che comanda e che agisce come si fa all’interno di una monarchia, non all’interno di una Repubblica democratica.

 

Chi c’è veramente dietro a Casaleggio?

Questo è un mistero. Se lui agisca da solo o se sia il factotum e il delegato di qualche potere è impossibile dirlo. Le mosse che ha fatto Casaleggio hanno certamente avuto successo sul piano elettorale. E’ riuscito ad aggregare una forte consistenza dell’elettorato italiano. Che cosa ne stia facendo di quella quota messa in frigorifero è un mistero.

 

In che senso parla di una quota messa in frigorifero?

L’M5S non aiuta a cambiare il Paese, perché all’interno delle istituzioni non assume grandi responsabilità. Governa qualche Comune, ma i Comuni sono poca cosa sul piano dei grandi poteri, e quindi a Casaleggio interessano poco. L’unica cosa certa è che il successo elettorale dell’M5S ha portato in dote a Casaleggio delle vagonate di milioni di euro. Grazie alla visibilità nazionale dell’M5S, attraverso il blog di Grillo passano milioni e milioni di click che sono milioni e milioni di euro.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.