BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Sondaggi politici elettorali 2016/ News, intenzioni di voto: Italicum, italiani per il sì alla modifica (Ultime notizie live oggi 18 ottobre)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Matteo Renzi (Foto: LaPresse)  Matteo Renzi (Foto: LaPresse)

SONDAGGI POLITICI ELETTORALI 2016 NEWS, INTENZIONI DI VOTO: GLI ITALIANI VOGLIONO MODIFICARE L'ITALICUM (ULTIME NOTIZIE LIVE, OGGI 18 OTTOBRE) - Respingono la riforma costituzionale ma chiedono quella della legge elettorale. E' questa la fotografia che esce dagli ultimi sondaggi politici elettorali 2016: gli italiani sono stati interpellati anche su questi temi e non solo sulle intenzioni di voto alle elezioni politiche. La rilevazione è stata condotta dall'Istituto Index Research per il programma di La7 Piazza Pulita. Per quanto riguarda il referendum costituzionale del prossimo 4 dicembre il campione di elettori si è dichiarato in maggioranza contrario alla riforma: il 51,4% ha infatti risposto che voterà no. Il 48,6% ha invece risposto che voterà sì alla referendum costituzionale quindi per confermare la riforma. Gli indecisi sono il 20% mentre non voterà il 35% degli elettori. Riguardo invece alla legge elettorale Italicum, sempre secondo questi ultimi sondaggi politici elettorali 2016, andrebbe modificata dal 57,3% degli italiani. Il 27,1% ritiene invece che vada bene così mentre il 15,6% non sa o non risponde.

SONDAGGI POLITICI ELETTORALI 2016 NEWS, INTENZIONI DI VOTO: REFERENDUM COSTITUZIONALE, AUMENTANO I CONSENSI PER IL NO (ULTIME NOTIZIE LIVE, OGGI 18 OTTOBRE) - Rilevazione degli ultimi sondaggi politici elettorali 2016 anche sulle intenzioni di voto al referendum costituzionale del prossimo 4 ottobre. Gli italiani saranno chiamati a confermare o bocciare la riforma costituzionale che, tra l'altro, prevede il superamento del bicameralismo perfetto, voluta dal governo Renzi. Secondo la rilevazione condotta da Scenari Politici - Winpoll per l' Huffington Post i consensi per il no, già dati in vantaggio, sarebbero in crescita. Il 54% degli elettori intervistati ha affermato che andrà sicuramente a votare contro il 27% che ha risposto al contrario di aver già deciso di non recarsi alle urne. Il restante 19% ha poi risposto che non sa se andrà a votare al referendum costituzionale. Agli italiani, questi ultimi sondaggi politici elettorali 2016, hanno poi chiesto di indicare se voteranno per il sì o per il no. Il 54% degli elettori ha dichiarato che voterà no alla riforma costituzionale, quindi per respingerla, contro il 46% che ha affermato che voterà al contrario sì alla riforma, cioè per confermarla.

SONDAGGI POLITICI ELETTORALI 2016 NEWS, INTENZIONI DI VOTO: PD E M5S IN CALO, IN CRESCITA LEGA NORD (ULTIME NOTIZIE LIVE, OGGI 18 OTTOBRE) - Nuovi sondaggi politici elettorali 2016, dai quali emergono le intenzioni di voto degli italiani: il 32,4% dei cittadini interpellati dall'Istituto Ixé voterebbe il Partito Democratico, mentre il Movimento 5 Stelle è al 28,9%. Neto calo del partito guidato dal premier Matteo Renzi, che perde otto decimi, vanificando così la crescita che aveva fatto registrare la settimana scorsa. Non ne approfittano, però, i pentastellati, che infatti perdono due decimi rispetto all'ultima rilevazione. Cresce, invece, il centrodestra e in particolare la Lega Nord, che con il suo 14,1% è in vantaggio rispetto a Forza Italia, al 10,3% invece delle intenzioni di voto. Il sondaggio, realizzato per conto del programma televisivo Agorà di Rai 3, indica Sinistra italiana/Sel al 3,9%, poco più di AN, che è al 2,4%. Bassa la percentuale che raccoglierebbero Scelta Civica, che è allo 0,3%, Nuovo Centro Destra, fermo all'1,4%, e UDC, addirittura allo 0,9%, poco più di Rifondazione comunista, che è allo 0,6%, ma meno dei Verdi, all'1,3%. Istituto Ixé per i sondaggi politici elettorali 2016 ha interpellato un campione di mille italiani, rappresentativi della popolazione di età superiore ai 18 anni, anche per verificare la fiducia sul Governo di Matteo Renzi: il 4% ha molta fiducia, il 25% abbastanza, il 35% poca e il 36% nessuna. Cresce l'affluenza: ora è stimata oltre il 67%, quindi più di due italiani su tre sono propensi ad andare a votare.

< br/>
© Riproduzione Riservata.