BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

REFERENDUM/ Province vive e vegete anche se vince il Sì: non le avevano (già) eliminate?

Pubblicazione:

Graziano Delrio (LaPresse)  Graziano Delrio (LaPresse)

Poiché l'assegnazione della potestà legislativa sulla materia alle regioni discende da una legge costituzionale, risulta un diritto costituzionalmente garantito delle regioni disciplinare le province (sotto le mentite spoglie di enti di area vasta) con propria legge. Pertanto, anche se astrattamente un domani "abolibili" mediante legge ordinaria dello Stato, le province potranno effettivamente essere abolite comunque con un nuovo e ulteriore intervento sulla Costituzione, che privi le regioni di questa potestà legislativa specificamente assegnata loro dall'articolo 40, comma 4, della legge costituzionale.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
21/11/2016 - l'abolizione delle province e di uff prov li (antonio petrina)

L'esperto dr. Oliveri giustamente sottolinea che l'eliminazione delle Province, dopo i tentativi di eliminarle con leggi ordinarie , avviene ad opera dalla riforma costituzionale e così gli enti intermedi ritornano sotto le regioni ordinarie , che avranno competenza ad es per l'ufficio caccia e pesca, come nel Filme "Quo Vado?".In regione Lombardia , ad es., in attuazione della legge Del Rio , riforma le funzioni provinciali , demandando con la l.r. dell' 8/07/2015 n.19, alla Regione le funzioni dell'ufficio caccia e pesca. E così fauna e flora non sono più in Italia competenza delle province,ma degli uffici regionali.