BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

DDL CIRINNA'/ Il voto di fiducia? E' il patto originale Renzi-Alfano

InfophotoInfophoto

Si è illusa, perché tra loro due è andata in onda una sceneggiata. Tutti gli ultimatum di Alfano, per quanto potessero essere perentori, non sono mai arrivati a minacciare l'uscita dal governo, ricordiamolo. Non è Alfano che serve a Renzi, è Renzi che serve ad Alfano, che forse non vale nemmeno il 3 per cento.

Con lo stralcio delle adozioni però Renzi sposta il partito più al centro, proprio alla vigilia delle amministrative.
Sì, è vero, lo sposta più al centro. Può darsi che elettoralmente gli giovi. Ma gli gioverà senz'altro, anche a sinistra, poter dire di aver fatto una legge storica.

E' casuale che proprio oggi (ieri, ndr), mentre Renzi sceglie la strada dell'accordo di governo e del voto di fiducia, il governatore della Toscana Enrico Rossi annunci di candidarsi alla segreteria del Pd, sfidando l'attuale segretario premier?
Non credo che sia casuale. Renzi sa perfettamente che al prossimo congresso il candidato della minoranza dem sarà Roberto Speranza. Per questo, una candidatura come quella di Rossi renderebbe inoffensiva la minoranza dei bersaniani e allo stesso tempo darebbe uno sfogo a chi è di sinistra ma sta con lui, con Renzi.

Un accordo sottobanco per prendersi il partito.
Sì, perché in tal modo sarebbero tre le aree che si confrontano: i renziani veri e propri, Rossi che imbarca gli ex bersaniani passati in maggioranza, i Martina per intenderci, con dentro pure i giovani turchi di Orlando, e Speranza. Se Speranza dovesse arrivare terzo, per i bersaniani sarebbe l'umiliazione definitiva. 

Crede che Renzi intenda anticipare il congresso a fine 2016?
Penso di sì, anche se se ogni decisione di Renzi sarà subordinata all'esito del referendum. Se lo vince, ribalta il tavolo e va alle elezioni nel 2017. Se lo perde, si apre un'altra partita. 

(Federico Ferraù)

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
23/02/2016 - UNIONI CIVILI. (GIOVANNI MASSA)

Credo che le coppie gay,oggi,abbiano il Diritto di unirsi in matrimonio ma, non di adottare qualcuno, che non centra nulla con loro, per me è una forma di egoismo puro. Non comprendo però le coppie etero, che vogliono un sacco di diritti e non doveri, io dico loro semplicemente, che se avete questo bisogno di diritti, sposatevi!! e li avrete tutti, insieme ai doveri!! Ma, loro con la scusa di essere "contro" il matrimonio,e all'art. 29 della Costituzione Italiana, vogliono solo dei DIRITTI e non dei DOVERI. Furbi eh? Si aspettava loro, per avere solo DIRITTI e non doveri. Cordiali saluti, Giovanni Massa