BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BERLUSCONI SPIATO DAGLI USA/ Ecco perché Juncker viene in Italia

Pubblicazione:

Silvio Berlusconi (Infophoto)  Silvio Berlusconi (Infophoto)

Merkel spiata dagli 007 Usa. E poi Sarkozy. Ed ora Berlusconi. Il grande fratello a stelle e strisce ha accompagnato con il suo orecchio vigile tutta la partita di risiko che si è consumata in Europa a cavallo della crisi economica. A quale scopo?

Intanto smettiamola di fare gli imbarazzati o peggio gli scandalizzati. L'Italia non spia gli alleati perché non è in grado, non per una superiore moralità. Gli Usa spiano tutti perché sono compresi nel loro ruolo di guardiano del mondo e orientano verso i loro interessi le tensioni tra alleati e nemici. La crisi economica 2008-2011 li ha visti perplessi di fronte alle misure europee ma decisi a sostenere la strategia di Angela Merkel giocando di sponda con atteggiamenti a volte giudicati esageratamente duri da parte della cancelliera. 

Lo stesso Obama che pure non è mai stato un fan di Silvio si mostrò meravigliato per l'asprezza del confronto italo-franco-tedesco del tempo. Provò a mediare poi abbandonò il Cavaliere al suo destino. Le intercettazioni parlavano chiaro. Se lo avesse difeso si sarebbe paradossalmente fatto troppi nemici ...in Italia. 

Nei prossimi giorni Juncker verrà in Italia. Incontrerà Matteo Renzi, ovvio. Incontrerà Sergio Mattarella. Giusto. E incontrerà… Giorgio Napolitano! Coi tempi che corrono meglio non parlarsi a telefono. Tra qualche anno Wikileaks potrebbe spiegarci come sono andati gli eventi del terribile 2016 che ci attende. God bless America!



© Riproduzione Riservata.
 

COMMENTI
24/02/2016 - Delinquenza allo stato puro (Moeller Martin)

A parte il fatto che gli Usa non hanno mai appoggiato la Merkel con la quale anzi si scontrano costantemente sia in campo economico che politico, le intercettazioni di capi di stato europei così come dei vertici delle multinazionali loro concorrenti sono un atto non solo contrari alle nostre leggi e quindi di pura delinquenza, ma anche di una inaudita gravità morale trattandosi di quelli che dovrebbero essere i loro più stretti alleati. God bless America? Fuck you USA. P.S. Oggi è iniziato un vertice tra Austria e stati Balcanici, ovvero Albania, Bosnia, Croazia, Macedonia, Serbia e Slovenia per concordare la futura regolamentazione dei flussi di profughi. Ne Bruxelles ne Atene sono state invitati nonostante le loro vivaci proteste. In Marzo si terrà il vertice straordinario dei capi di stato EU sul tema immigrazione. Si aspettano un fallimento tant'è che i paesi dell'area franco-tedesca si stanno già preparando ad un un nucleo ridotto di paesi che condividendo la politica sui profughi, continueranno ad applicare gli accordi di Schengen e di conseguenza la moneta unica. La visita di Juncker in Italia è oltre che doverosa per preparare l'imminente vertice, il tentativo di ritagliarsi un ruolo in questa costruzione.