BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Sondaggi elettorali politici 2016/ News, ecco le intenzioni di voto: in vantaggio gli indecisi (ultime notizie, oggi 25 febbraio 2016)

Sondaggi politici elettorali, intenzioni di voti, astensione al minimo storico degli ultimi mesi, il Pd guadagna voti mentre il Movimento 5 Stelle scende sotto il 25%.

Parlamento, Italia (Infophoto) Parlamento, Italia (Infophoto)

Sono gli indecisi e gli astenuti a vincere alle prossime elezioni secondo gli ultimi sondaggi elettorali politici 2016, realizzati da Euromedia Research per il programma di Rai 3 Ballarò. Alla domanda infatti "Se oggi ci fossero le elezioni, Lei per quale partito voterebbe?" gli italiani indecisi e astenuti sono risultati il 34,4%. Seguono poi quelli che voterebbero per il Partito Democratico-PSE (31,8%). Per gli altri partiti le percentuali di voti sarebbero:  Movimento 5 stelle-Beppe Grillo.it (25,3%), Lega Nord-Noi con Salvini (16%), Forza Italia-Berlusconi (11,7%), Fratelli d’Italia-Meloni-AN (5,3%), SEL-Sinistra Italiana (3,4%), Area Popolare (NCD+UDC) al 2,5%, Altri di centro sinistra al 2% e Altri al 2%. 

Tornando come sempre a tastare il polso politico degli italiani, oggi, 25 febbraio 2016, stando ai sondaggi politici elettorali di termometropolitico.it, sembrerebbe che ci sia stato un rinnovato risveglio di senso civico che ha portato gli astensionisti al minimo storico degli ultimi mesi. Il risultato conseguente è stato un apprezzamento del Pd, che si porta a un buon 33,6% alle ultime rilevazioni, valore ben lontano dal plebiscito di circa due anni fa, ma che comunque consegnerebbe ben 344 seggi su 630 se si andasse al voto oggi. Risultato ancora più significativo se si considerano i 120 seggi del suo maggior competitor, il Movimento 5 Stelle, che con la flessione attuale dei consensi, capace di relegarli sotto il 25% nelle preferenze degli Italiani, esaltano il primo posto del Pd, irraggiungibile soprattutto in termini di seggi e peso politico. Tra i due titani si rileva anche un leggero apprezzamento di Forza Italia ai danni della Lega, che rimangono comunque rispettivamente in quarta e terza posizione, con la Lega che si assesta secondo gli ultimi sondaggi al 14,5% di preferenze ea 11,5%. Da segnalare anche lo scivolamento di sotto il 3%, la cui posizione contro le adozioni gay non sembra averlo ripagato.

© Riproduzione Riservata.