BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SONDAGGI/ Comunali Roma e Milano 2016: Roma, Pd 27% e Bertolaso 26. Milano, Sala al 37%

Guido Bertolaso (Infophoto) Guido Bertolaso (Infophoto)

A Milano è in vantaggio Beppe Sala (centrosinistra) tra il 34 e il 37%. Parisi (centrodestra) ottiene tra il 30 e il 33% e Patrizia Bedori (M5s) tra il 14 e il 17%. Per la sinistra abbiamo ipotizzato una candidatura di Curzio Maltese, che prenderebbe tra il 9 e il 12%. Corrado Passera è invece tra il 4 e il 7%.

 

A Milano il ballottaggio Sala-Parisi sembra essere una certezza. E’ veramente così?

E’ quello che mi aspetto. Molto dipende da ciò che faranno al secondo turno gli elettori di M5s la cui candidata al momento, per quello che abbiamo rilevato noi, non accederebbe al ballottaggio. Bisognerà vedere inoltre se gli elettori di sinistra voterebbero il candidato più prossimo, che teoricamente dovrebbe essere Sala. Lo stesso Parisi in realtà viene dal centrosinistra. E poi contano naturalmente gli elettori di Passera, che si presenta come indipendente ma ha un profilo centrista.

 

Quando è forte Parisi come candidato?

Parisi è comunque un candidato forte. Sala ha un buon vantaggio, ma il punto è che difficilmente nelle grandi città non si andrà al ballottaggio. Il bacino politico si divide infatti in quattro parti. In questa tornata elettorale la sinistra avrà il suo peso specifico, M5s avrà un peso ancora più alto, e centrosinistra e centrodestra si dividono i restanti voti. Proprio perché ci sono quattro poli, è pressoché impossibile che uno da solo superi il 50% al primo turno.

 

A Milano la candidatura di Civati potrebbe trainare la sinistra?

E’ difficile dirlo. A sinistra del Pd c’è un’area molto forte che abbiamo visto anche nel corso delle ultime elezioni regionali. Quest’area ora si è rafforzata. I candidati si misurano poi con quelle che sono le attese. Certo, Civati è sicuramente un nome molto evocativo per la sinistra, ma lo è altrettanto Curzio Maltese perché a Milano e in Lombardia ha raccolto molti consensi e sicuramente ha un profilo abbastanza simile a quello di Civati.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.