BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

SONDAGGI POLITICI ELETTORALI 2016/ News, intenzioni di voto: ballottaggi, M5S batte Centrodestra e Centrosinistra (oggi, 21 marzo)

Sondaggi elettorali politici 2016, aggiornamento di oggi, lunedì 21 marzo 2016. In testa il CentroSinistra con Prodi al 36% e Renzi al 34%. Molto distante Berlusconi che ottiene solo il 17%.

Romano ProdiRomano Prodi

Vedrebbero vincere il Movimento 5 Stelle, sia sul Centrodestra che sul Centrosinistra, gli eventuali ballottaggi alle prossime elezioni politiche in base agli ultimi sondaggi elettorali politici 2016. La rilevazione è stata realizzata da Scenari Politici - Winpoll per l'Huffington Post. Agli elettori è stato chiesto per quale formazione politica voterebberro se si andasse al ballottaggio alla Camera dei Deputati. Se la sfida fosse tra Movimento 5 Stelle e Centrosinistra il primo vincerebbe con il 51% dei voti contro il 49% del secondo. Se invece il confronto fosse tra Movimento 5 Stelle e Centrodestra sarebbe sempre il primo a vincere con il 55,2% dei voti contro il 44,8% del secondo. Se infine ci fosse un ballottaggio tra Centrosinistra e Centrodestra vincerebbe il primo con il 56% dei voti contro il 44% del secondo.

Secondo gli ultimi sondaggi politici elettorali prodotti da Izi S.p.a. la situazione per le Amministrative di Roma 2016 potrebbe essere riassunta in due decisivi elementi: per prima cosa la corsa al primo turno è tutt’altro che definita, con i voti molti spezzettati e la sfida Giachetti-Raggi che sembra la più solida, ma il dato importanti è sugli elettori che nel sondaggio hanno risposto volendo astenersi dal voto delle comunali, e lì si scoprono questioni molto interessanti. Con ordine, i dati dei sondaggi sul primo turno indicano per poco Virginia Raggi, candidata del Movimento 5 Stelle, in vantaggio sul resto della compagnia: per la grillina il 22% delle preferenze, con Giachetti (Pd) al 21,3%, mentre il candidato di Forza Italia, Guido Bertolaso, è in caduta al 16,3%, visto che la neo entrata candidata Giorgia Meloni (Lega, Noi con Salvini e Fratelli d’Italia) arriva fino al 19,3% rosicchiando voti a destra e a sinistra. Alfio Marchini ale 6,3%, Ignazio Marino per Sinistra Italiana al 6,3% Francesco Storace (La Destra) al 4% sembrano oggettivamente fuori dai giochi al primo turno, mentre potrebbero risultare decisivi per la concreta possibilità di ballottaggio. Ma invece chi si astiene, si sente elettore del…? Qui la sorpresa che emerge dai sondaggi, neanche troppo conclamata: il centrosinistra crea più delusi in questo momento, visto che il 37,3% degli astenuti si dice di centrosinistra, il 33,2% di centrodestra e solo il 4,9% del Movimento 5 Stelle e il 5,7% della Lega di Salvini. Considerazioni che i partiti dovranno prendere in considerazione, anche per impostare al meglio la campagna elettorale.

In attesa delle elezioni, continua l'ondata di sondaggi elettorali politici 2016 che ci danno qualche informazione in più sulle intenzioni di voto degli elettori. Una delle ultime interviste del 12 marzo scorso è stata fatta all'azienda Winpoll, su richiesta di Uffington Post. Lo scenario rappresentato ci mostra una preferenza maggiore per Prodi, contrariamente a Renzi che si trova leggermente sfavorito. Buona anche la posizione di Luigi di Maio dell'M5S, anche se distante dai due capisquadra di almeno 4 punti. Matteo Salvini, segretario della Lega Nord è in testa per il CentroDestra, ma ancora molto distante dai suoi avversari. Vediamo quindi nel dettaglio: Romano Prodi primeggia con il 36%, seguito dal 34% conquistato da Matteo Renzi che evidenzia come la preferenze dell'intenzione di voto propendano maggiormente per il CentroSinistra. Luigi di Maio dell'M5S raggiunge infatti il 30%, distaccando di molto Beppe Grillo che si trova invece al 18%. Per il CentroDestra è in testa Matteo Salvini con il 24%, mentre Silvio Berlusconi è al 17%, il punteggio più basso di tutto il panorama politico. 

© Riproduzione Riservata.