BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Direzione Pd/ Diretta streaming video, Renzi sul caso Tempa Rossa: “parliamo con le lobby, priorità sbloccare le opere” (ultime notizie oggi 4 aprile)

Pubblicazione:lunedì 4 aprile 2016 - Ultimo aggiornamento:lunedì 4 aprile 2016, 16.46

Matteo Renzi (Infophoto) Matteo Renzi (Infophoto)

DIREZIONE PD, DIRETTA STREAMING VIDEO: RENZI A RUOTA LIBERA SUL CASO TEMPA ROSSA E SCANDALO PETROLIO (ULTIME NOTIZIE OGGI, 4 APRILE) - Un premier al solito combattivo è quello che in Direzione Pd sta provando a rilanciare l’operato del Partito Democratico e dello stesso Governo: tra banche, primarie e fratture varie, il giovane presidente del Consiglio ha toccato tantissimi punti con foga e verve consuete. Sul caso Tempa Rossa, il più atteso da tutti oggi nelle discussioni dem: «Se si decide che un’opera va fatta nel 1989, c’era ancora il muro di Berlino, 27 anni dopo lo scandalo non è che l’emendamento venga approvato, ma che sia stato bloccato. Qualcuno ci ha mangiato? Ci sto a discuterne, chiedo che la magistratura se ne occupi e arrivi a sentenza rapidamente». Secondo il premier sbloccare le opere pubbliche e private è la vera priorità dell’esecutivo attuale: «se è reato sbloccare opere pubbliche, io sto commettendo reato. E annuncio formalmente che continueremo a sbloccarle; chiedo alla magistratura di essere inflessibile nel trovare i ladri e mandarli in carcere. Chi sostiene che il Pd abbia preso soldi e tangenti ne risponderà nelle sedi civili e penali». Importante il passaggio sulle lobby, visto le tante accuse ricevute in questi giorni dopo i contatti Guidi e la società Total, in cui lavora il suo compagno Gemelli: «Dicono che al governo parlano con le multinazionali e le lobby: sì, è vero lo facciamo. O vogliamo credere al discorso per cui chi crea ricchezza è sempre cattivo?». CLICCA QUI PER LA DIRETTA STREAMING VIDEO DELLA DIREZIONE PD

DIREZIONE PD, DIRETTA STREAMING VIDEO: INIZIA LA RIUNIONE, TUTTI I NODI SPINOSI IN CAMPO (ULTIME NOTIZIE OGGI, 4 APRILE) - Inizia ora la Direzione Pd convocata da Matteo Renzi e dall’intera segretaria del Partito Democratico per discutere dei maggiori punti di divisione, discussione e nodali nelle ultime settimane di governo e di tematiche nazionali. Rimandata l’ultima volta per il caos avvenuto in Catalogna dopo l’incidente delle ragazze Erasmus nostre connazionali, oggi la discussione si tiene invece regolarmente e il premier-segretario è pronto ad esprimere pubblicamente, tramite anche diretta streaming video, la sua linea ufficiale sui massimi temi in campo. Voto sulle trivelle tramite il referendum, lo scandalo petrolio che ha coinvolto tramite le inchieste di Potenza su Tempa Rossa il Governo con le dimissioni di Guidi e le polemiche sul ministro Boschi. Inoltre il caos primarie e le consuete fratture interne con la minoranza dem faranno da cornice all’importante appuntamento nazionale del partito democratico che da questa Direzione potrebbe avere più di un giudizio definitivo sui temi appena espressi.

DIREZIONE PD, DIRETTA STREAMING VIDEO: LA DIFESA DI RENZI E LA RESA DEI CONTI (ULTIME NOTIZIE OGGI, 4 APRILE) - Tra un’oretta parte la Direzione Pd presso la sede romana di via S. Andrea delle Fratte: Renzi contro la minoranza, Renzi contro le polemiche, Renzi contro… lo stesso Renzi. In questo momento in discussione prima di tutto, prima della scelta dimissionaria di Federica Guidi, delle difese di Maria Elena Boschi, del caos attorno al referendum sulle trivelle o delle inchieste sulle società petrolifere a Potenza, è lo stesso presidente del Consiglio nonché segretario del Partito Democratico. Oggi cercherà di ribadire non solo l’estraneità del governo da ogni contatto con lobby varie, come invece l’intero fronte di opposizione in parlamento ora accusa, ma anche la totale distanza da ogni tipo di pressione nel far approvare le proprie leggi. «Credo che le tensioni nel Pd siano legate a molte questioni, ovvero più che al referendum sarebbero alle amministrative e alle primarie: la sinistra governa e cerca di fare delle cose mai fatte primae. La gente ci chiede di smettere di litigare e di lavorare, di pensare agli italiani», è la linea difensiva di Renzi riportata su Tribuna Politica, che oggi con maggior forza proverà ad esprimere nella Direzione del Pd.

DIREZIONE PD, DIRETTA STREAMING VIDEO: LA RICHIESTA DI CUPERLO (ULTIME NOTIZIE OGGI, 4 APRILE) - Per la Direzione Pd in programma tra poco più di due ore (diretta streaming alle ore 15) attende la resa dei conti tra Renzi e la minoranza dem, ma anche con la “scheggia” alternativa di Enrico Rossi che non ha rilasciato parole molto tenere negli ultimi tempo nei confronti del governo e dello stesso Renzi (si prepara a sfidarlo per la Segreteria del Partito). Il caso petrolio e le dimissioni del Ministro Guidi saranno certamente al centro delle discussioni, esattamente come il referendum contro le trivelle del prossimo 17 aprile. Inoltre, vi sarà la richiesta compiuta da Gianni Cuperlo, membro della “minoranza” assieme a Bersani e Speranza, che nelle scorse ore ha annunciato su Unità.Tv che chiederà un “tagliando” sull’azione del governo, oltre a rivendicare totale libertà di voto anche al referendum istituzionale non solo per quello sulle trivelle ma anche per quello ben più importante per Renzi sulla Riforma Costituzionale. Indirettamente il presidente del Consiglio ha già risposto ieri a In Mezz’ora e probabilmente lo ripeterà anche oggi pomeriggio. «Con molta libertà chi vorrà andare a votare sì o no, così come quelli che accetteranno di non andare a votare, sceglieranno liberamente perché non siamo col fucile puntato contro nessuno».

DIREZIONE PD, DIRETTA STREAMING VIDEO: MINORANZA DIVISA, BERSANI DEVE DECIDERE LA LINEA (ULTIME NOTIZIE OGGI, 4 APRILE) - Ale 15 la direzione nazionale del Pd ci dirà in che condizione reale e interna versa il Partito Democratico dopo le fratture e gli scandali derivanti dal caso petrolio in Basilicata. Renzi, come raccontano nei corridoi dei palazzi romani, sembra intenzionato ad ammorbidire la linea di astensione per il referendum sulle trivelle, diventato ora punto primario della linea dem dopo lo scandalo petrolio e le dimissioni di Federica Guidi. Il premier segretario dovrebbe confermare la sua indicazione a favore dell’astensione, ma potrebbe spuntare nella sua relazione ancora segretissima quanto già avanzato durante il Congress dei Giovani Democratici, «che il Pd dia una indicazione sul referendum sulle trivelle non significa che non ci sia la piena possibilità per chiunque, senza intervento della segreteria, di fare quello che crede». Ma la minoranza del partito non vive certo un periodo migliore, visto che non vi è totale unità per fronteggiare l’apparato renziano che scricchiola in queste settimane. Pier Luigi Bersani deve ancora sciogliere il nodo e decidere che linea tenere sul voto al referendum ma sopratutto sul caso Guidi-Boschi. Non è detto che la minoranza dunque sia tutta schierata, Speranza sembra essere al momento molto più oltranzista del “collega” Bersani, e la resa dei conti di oggi pomeriggio proverà ad indicarci una soluzione (o una ennesima frattura).

DIREZIONE PD, DIRETTA STREAMING VIDEO: RENZI TRA LE FRATTURE PER SCANDALO PETROLIO E VOTO TRIVELLE (ULTIME NOTIZIE OGGI, 4 APRILE 2016) - È oggi l’attesissima Direzione Pd, con il premier segretario Matteo Renzi che convoca il Partito Democratico per decidere sui nodi più spinosi di questi ultimi giorni. La diretta streaming video della direzione Pd (con collegamento verso le ore 15) mostrerà forse uno dei momenti più decisivi della vita recente del Pd renziano, chiamato forse al momento già difficile del suo mandato da segretario. Dopo l’annullamento della scorsa direzione Pd del 21 marzo, per via dei tragici fatti capitati in Spagna con la morte di quelle povere studentesse Erasmus, l’appuntamento avviene oggi con il momento ancora già bollente all’interno del delle due anime dem: la minoranza del Partito è in rivolta contro Renzi e vuole avere il racconto dettagliato delle condizioni legate alle dimissioni del ministro Federica Guidi, dopo lo scandalo petrolio, e sopratutto il futuro del Ministro per le Riforme, Maria Elena Boschi. Se nell’ultima direzione Pd si sarebbe dovuto parlare del caos primarie e delle fratture interne con la minoranza dem, oggi i punti sul tavolo sono molto più gravi. Dopo le intercettazioni che hanno portato la Guidi a dimettersi e la Boschi ad essere citata nelle telefonate per aver fatto passare l’emendamento nello “sblocca Italia” sull’area di Tempa Rossa in Basilicata. lo scandalo Eni a Potenza prosegue e il partito di maggioranza chiede delucidazioni al premier a riguardo. Inoltre, e il caso è strettamente legato, si avvicina il voto referendum sulle trivelle e dopo la richiesta di astensione ufficiale le polemiche si sono riversate contro i renziani: «si chiede il non voto per far continuare a lavorare le lobby che hanno fatto accordi con Renzi», sono le accuse più “carine” arrivate dalle opposizioni e forse nella testa di qualche membro della minoranza dem. La resa dei conti è alle porte e per seguirla ci sarà la consueta possibilità di seguire la direzione Pd con il consueto canale di streaming online. CLICCA IL PULSANTE > QUI SOTTO PER LA DIRETTA STREAMING VIDEO DELLA DIREZIONE PD, 4 APRILE 2016


  PAG. SUCC. >