BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

SONDAGGI/ Buttaroni: a Milano è match Sala-Parisi ma decidono gli astenuti. E a Roma...

Stefano Parisi (Infophoto)Stefano Parisi (Infophoto)

A Milano ci troviamo in una situazione di sostanziale equilibrio. Sala è in leggerissimo vantaggio, con il 37,2%, seguito da Parisi con il 36,4%: siamo quindi abbondantemente dentro al margine d’errore. Corrado (M5s) è al 18,6%, Rizzo (SI) al 5,2% e altri al 2,6%. Nel capoluogo lombardo gli astenuti sono un po’ meno, pari al 28,9%, e gli incerti il 7,5%.

 

Al secondo turno chi vincerà?

Sala è al 50,6% e Parisi al 49,4%. Siamo ancora lontani dal ballottaggio, e soprattutto con una differenza così limitata che noi la forniamo soltanto per una questione strettamente numerica. In realtà i due candidati sono proprio in equilibrio.

 

Chi al primo turno vota per Corrado e Rizzo, al secondo chi sceglierà?

Questa è una partita ancora tutta da decidere. Quello di M5s è un elettorato che al ballottaggio sembra orientarsi in gran parte verso l’astensione, e anche quelli che sceglieranno di andare a votare si divideranno a metà tra i due candidati. Questo è un elettorato che o vota M5s o difficilmente torna al voto per un altro candidato.

 

Infine quali sono le sue previsioni per Napoli e Torino?

A Napoli la partita sembra volgersi più favorevolmente verso De Magistris. A Torino abbiamo il sindaco uscente Fassino sfidato dalla Appendino (M5s), che sta andando molto bene sia pure con un po’ meno slancio rispetto all’inizio.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.