BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ELEZIONI COMUNALI/ Caldarola: Renzi per vincere il referendum mette a rischio i sindaci Pd

Pubblicazione:mercoledì 25 maggio 2016

Matteo Renzi e Beppe Sala (Infophoto) Matteo Renzi e Beppe Sala (Infophoto)

Qualche mese fa avrei pensato che il Sì fosse nettamente maggioranza. Tuttora non credo ai sondaggi che danno il No che sopravanza il Sì, in quanto ritengo che lo spirito antiparlamentare sia talmente forte che può persino favorire il governo. Nelle ultime settimane Renzi cavalcherà molto questo spirito antiparlamentare, fino a mettere in imbarazzo lo stesso Grillo. D’altra parte credo anche che lo schieramento del No stia vivendo un’illusione.

 

Sembra perfino che Renzi parli di referendum per non dover affrontare temi scottanti come economia, lavoro e migranti.

Io li distinguerei, perché il discorso che Renzi fa sui migranti è piuttosto serio e su una linea di futuro, che gli evita anche il conflitto con il Papa. Sulla crisi economica la critica di fondo che gli si può fare è quella di non esprimere un progetto. Sul lavoro il premier ha approvato il Jobs Act, che è francamente un po’ poco. Il tema sociale che stanno affrontando le grandi democrazie è il reddito di cittadinanza, che allarga il soccorso alle fasce più deboli. In Italia invece non si vede un’iniziativa contro la povertà.

 

Nel frattempo in Belgio va in scena la guerriglia e il Regno Unito rischia la Brexit. Non crede che Renzi stia sottovalutando il contesto europeo?

Il contesto europeo è complicato e potrebbe essere drammatico se il voto in Gran Bretagna risultasse contrario all’Ue. L’Europa è attraversata dalle lotte sociali contro la riforma del lavoro di Hollande, dalle proteste in Belgio e dalla vittoria dei Verdi in Austria. D’altra parte dall’Ue Renzi ha ricevuto un bonus che riguarda la rivalutazione della ripresa economica. Credo che ora cercherà di spenderselo in modo elettorale, come è successo negli ultimi due anni, quando invece sarebbe il momento di utilizzarlo per obiettivi più strutturali.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.