BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

SILVIO BERLUSCONI OPERATO AL CUORE/ Condizioni di salute, lo sfogo su Radio Forza Italia (ultime notizie 11 giugno 2016)

Silvio Berlusconi verrà operato al cuore: condizioni di salute dopo lo scompenso cardiaco e l'insufficienza aortica. Dovrà sostituire la valvola aortica, bollettino medico e reazioni

Silvio Berlusconi (Infophoto)Silvio Berlusconi (Infophoto)

Sarà operato al cuore per la ricostruzione della valvola aortica che al momento costringe il suo cuore a un'insufficenza severa della funzionalità. L'uomo ha voluto sottolineare il suo disappunto tramite la pagina Instagram di Radio Forza Italia che si fa portavoce dei suoi pensieri riportando una sua foto di fronte a un enorme manifesto che lo rappresenta e a una frase che riporta in prima persona la situazione attuale: "Processi e ingiustizie mi hanno fatto ammalare. Grazie a tutti voi, militanti di Forza Italia, per l'affetto che mi state dimostrando. #Fuorilebandiere", Clicca qui per il post e i commenti dei follower.

Le loro strade in politica si sono divise qualche anno fa, quando in ballo vi era il sostegno al governo Letta, ma il rapporto umano tra Silvio Berlusconi, in procinto di essere operato al cuore, e Angelino Alfano resiste tuttora. A darne conferma è lo stesso leader del Nuovo Centrodestra che, come riporta La Repubblica, a margine del convegno dei Giovani di Confindustria tenutosi a Santa Margherita Ligure, interpellato sul fatto se avesse o meno sentito il Cavaliere, ha risposto così:"Con Berlusconi mi sono tenuto in contatto quotidianamente dal momento del ricovero. Ovviamente l'ho fatto in modo privato perché c'è un dimensione privata dei rapporti che, in particolare in un momento di malattia, credo vada salvaguardata e rispettata in termini di assoluta riservatezza".

In questi giorni in cui è ricoverato all'ospedale al San Raffaele a Milano per insufficienza aortica Silvio Berlusconi dimostra di non essersi 'dimenticato' della politica e di Forza Italia. Il Cavaliere infatti, in un post pubblicato sul proprio account ufficiale di Facebook, oltre a sottolineare la sua serenità per un intervento che con ogni probabilità si svolgerà il prossimo 14 giugno, ha parlato dei ballottaggi delle elezioni comunali. Il voto per il secondo turno amministrativo è previsto il prossimo 19 giugno e Silvio Berlusconi scrive: "Seguo da qui le vicende politiche in vista dei ballottaggi, e chiedo a tutte le donne e gli uomini di Forza Italia il massimo impegno per far prevalere i candidati del centro-destra ovunque siano in campo. Forza Italia è pienamente operativa nei suoi organismi nazionali e periferici ed è perfettamente in grado di operare in questi giorni di mia forzata assenza".

Arrivano ulteriori conferme dopo le prime indiscrezioni filtrate nelle scorse ore: Silvio Berlusconi verrà operato al cuore "verosimilmente martedì", il 14 giugno. Ad annunciarlo, all'entrata dell'Ospedale San Raffaele di Milano, è stato il medico personale del Cavaliere, il dr. Zangrillo che, come riportato da La Repubblica, ha aggiunto che Berlusconi dopo l'invervento chirurgico, dovrà osservare un periodo di riabilitazione che durerà "almeno per un mese". Ancora nessuna indicazione sul luogo deputato ad ospitare il leader di Forza Italia dopo l'operazione, sebbene lo stesso Zangrillo abbia dichiarato:""Le opzioni sono tante, l'ospedale è comodo, con una sede per la riabilitazione a cento metri da qui". Queste le ultime parole di Zangrillo prima di recarsi nella suite privata a pagamento al sesto piano del San Raffaele che ospita Silvio Berlusconi.

Ha passato "un'ottima notte" secondo quanto riferito dall'avvocato Niccolò Ghedini, che stamattina, per primo, ha fatto visita all'ex premier in ospedale. A riportarlo è l'agenzia di stampa Ansa. Il Cavaliere è ricoverato da qualche giorno al San Raffaele a Milano per insufficienza aortica e sarà operato al cuore con tutta probabilità martedì prossimo 14 giugno. Lo ha confermato ai giornalisti, come riporta sempre l'agenzia, il medico personale di Silvio Berlusconi, Alberto Zangrillo. Il medico ha affermato che Berlusconi "è tranquillo e sereno" e che al San Raffaele "si trova bene" e "mangia i pasti dell'ospedale" come gli altri pazienti.

Sarà operato dal primario di cardiochirurgia Ottavio Alfieri, Silvio Berlusconi ricoverato da qualche giorno per insufficienza aortica. Molto probabilmente, come riferito dal Corriere della Sera, l'operazione avverrà martedì prossimo. Il Cavaliere ha scritto sul proprio profilo Facebook di "affidarsi a Dio" oltre che ai medici. E lo stesso Alfieri che lo opererà condivide questo pensiero, come di legge su Meteoweb.eu che riporta quanto spiegato dal chirurgo all'agenzia di stampa Ansa: “Condivido molto questa frase. C’è sempre in tutte le cose che si fanno, in ogni atto curativo l’imponderabile e questo sfugge alla capacità del chirurgo e alla possibilità di prevedere. Ci può essere qualcosa che si verifica indipendentemente da quello che si fa. Su quello che non è controllabile dalla scienza medica, affidarsi a Dio è una cosa che ha sicuramente molto senso. Poi, chiaramente, c’è la competenza dei medici, che è estremamente importante per assicurare il buon esito delle cose. Però non è tutto, c’è sempre un elemento, chiamiamolo di fortuna, che resta al di fuori delle possibilità di previsione".

Sarà operato al cuore probabilmente martedì all'Ospedale San Raffaele di Milano per la sostituzione della valvola aortica. Ad annunciare l'intervento durante una conferenza stampa affollatissima era stato il suo medico personale, il dr. Alberto Zangrillo, che in un'intervista rilasciata a Il Corriere della Sera, ha svelato alcuni dettagli del rapporto con il "paziente" Berlusconi:"Scrivete per favore che gli voglio bene. Lui è un uomo del popolo. Uno degli episodi che più mi ha colpito in questi anni è la sua reazione in piazza Duomo quando è stato colpito con una statuetta sul volto. Un individuo normale quando viene colpito da un oggetto contundente che provoca dolore non vede l’ora di mettersi al riparo. Lui ha preteso di uscire subito dalla macchina per dimostrare che era vivo. Non l’ha fatto solo per i figli: era per la sua folla. La gente cerca sempre il contatto fisico. La cosa che più mi ha spaventato negli anni è il suo sforzo fisico durante i comizi. Viene considerato quasi una rockstar. Finito il discorso c’è il bagno di folla. Estremamente faticoso per uno che non si sottrae mai. Così si corrono rischi per la salute, anche importanti. Ma lui non vuole deludere". Zangrillo chiarisce che chiedere un passo indietro a Berlusconi è pressoché impossibile:"Se gli ho consigliato di prendersi delle pause? Forse questo è stato un errore, anche mio. Alberto Zangrillo medico di Mario Rossi, gli avrebbe consigliato da tempo di andare in pensione. Ma come medico di Silvio Berlusconi so che non è possibile farlo. E, probabilmente, non è neanche giusto. Lo farei diventare un leone in gabbia. L’obiettivo è tentare di limitare il tempo di durata delle esposizioni pubbliche. E di verificare che la situazione ambientale non sia troppo sfavorevole".

Sarà operato al cuore con ogni probabilità martedì prossimo Silvio Berlusconi, ricoverato da qualche giorno all'ospedale San Raffaele a Milano, secondo quanto riferisce il Corriere della Sera. Intanto, in attesa dell'operazione al cuore, Silvio Berlusconi sulla pagina ufficiale Facebook pubblica un ringraziamento a chi gli è vicino in questo momento: "Desidero ringraziare tutti coloro che mi hanno fatto pervenire manifestazioni di affetto ed espressioni augurali, mi hanno davvero commosso. Non dimenticherò le parole di amici, di esponenti politici, di collaboratori di una vita di lavoro, dei moltissimi sostenitori che mi hanno fatto sentire la loro vicinanza con calore straordinario. Sono sereno, e affronto questo passaggio delicato affidandomi a Dio ed alla straordinaria professionalità dei medici e del personale del San Raffaele" (clicca qui per leggere)

Giornata di saluti, di parole dirette di Silvio Berlusconi alla vigilia di una operazione al cuore che di sicuro limita, anzi ferma, la sua attività politica per almeno un mese - con le Amministrative alle porte non proprio la miglior notizia per il centrodestra al ballottaggio - ma che potrebbe anche essere molto di più. Marina Berlusconi ha tuonato contro il “cerchio magico” attorno al padre, “lo avete spremuto, basta con la politica per ora“, mentre il clan di Forza Italia prende tempo e riceve l’investitura dello stesso Berlusconi che dall’ospedale San Raffaele dove è ricoverato da martedì mattina ha voluto dire “il partito è assolutamente in grado di operare anche senza di me in questo momento di forzata sosta”. A cercare però di ridare speranza agli elettori convitamente berlusconiani attoniti nell’osservare le condizioni di salute precarie - l’insufficienza aortica porterà all’operazione al cuore - è il fratello, Paolo Berlusconi. «Non lo aspettiamo, certo. Io ricordo che l’ospedale San Raffaele è un’officina dove le macchine vanno per una manutenzione straordinaria per poi correre più di prima. Quindi è una meta nel corso della vita necessaria per rimettersi in pista». Nel corso della giornata tutte le informazioni e ultime notizie sulle condizioni di salute dell’ex Cavaliere.

È un duro attacco quello fatto dalla figlia di Silvio Berlusconi, Marina la quasi plenipotenziaria in Mediaset, contro il cerchio magico attorno al proprio padre, di cui ha una evidente posizione privilegiata la fidanzata Francesca Pascale. Secondo un retroscena rivelato sul Mattino di Napoli, l’attacco di Marina Berlusconi sarebbe confermato e consiste in: «sussurri di corte dicono che Marina abbia detto al famoso cerchio magico, “lo avete spremuto troppo. Capisco le esigenze politiche, ma papà non è più in grado di sostenere certi ritmi e bisogna lasciarlo in pace”». E siamo a due avvisi, dopo quello del medico Zangrillo ieri, oggi Marina, anche se ovviamente andranno verificate le effettive dichiarazioni della figlia di Silvio Berlusconi: l’ex Cavaliere romperà con la politica? Forse questa, oltre alle condizioni di salute che preoccupano tutti, è davvero la notizia che si dovrà capire nelle proprie settimane.

Arrivano molto attese le prime parole di Silvio Berlusconi da quanto è stato ricoverato al San Raffaele di Milano prima per uno scompenso cardiaco e poi per una riconosciuta dopo gli esami del caso, insufficienza aortica per la quale dovrà essere operato al cuore a metà di settimana prossima. Le sue ultime condizioni di salute si fermano a quanto affermato dal medico personale nonché direttore del reparto di Anestesia: ora in una nota diffusa dall’ospedale poco fa, è proprio Berlusconi a parlare, come al solito in maniera non banale. «Seguirò da qui le vicende politiche in vista dei ballottaggio e chiedo a tutti gli uomini di Forza Italia il massimo impegno per far prevalere i candidati del centrodestra ovunque siano in campo. Forza Italia è pienamente operativa nei suoi organismi nazionali e periferici ed è perfettamente in grado di operare in questi giorni di mia forzata assenza». Un messaggio che poi ci chiude anche su note più personali, in questo periodo di difficili condizioni di salute: «Desidero ringraziare tutti coloro che mi hanno fatto pervenire manifestazioni di affetto ed espressioni augurali, mi hanno davvero commosso. Non dimenticherò le parole di amici, esponenti politici, collaboratori di una vita di lavoro, moltissimi sostenitori che mi hanno fatto sentire la loro vicinanza con calore straordinario. Sono sereno e affronto questo passaggio delicato affidandomi a Dio ed alla straordinaria professionalità dei medici e del personale del San Raffaele».

Una situazione non semplice per Silvio Berlusconi che si ritrova con un’operazione al cuore settimana prossima nel momento anche più delicato politicamente della sua lunghissima carriera. Di certo, con le condizioni di salute precarie vista l’insufficienza aortica di cui soffre, non è il momento di pensare alla politica, come ha detto il professore Zangrillo ieri in conferenza stampa. Eppure l’affetto e la vicinanza della famiglia sta in qualche modo facendo molto bene all’ex Cavaliere: addirittura, spiega Francesca Pascale a Repubblica, «è lui che ci calma dal letto. Come sta? Lui è assolutamente sotto controllo, io con le mie ansie da emotiva sono elettrica. Però so anche io che andrà tutto bene». Silvio Berlusconi «dal letto sta facendo il medico per noi - spiega ancora la Pascale - e ci sta calmando tutti, ci dice di essere positivi, fiduciosi e di stare uniti». La fidanzata del leader di Forza Italia sente l’importanza della fede che vive nel suo intimo, che le dona la sua tradizione e cultura popolare. «Poter contare su bravissimi medici è fondamentale. È un grande privilegio, ma è sempre Dio che comanda. E naturalmente vale per tutti».

Le condizioni di salute di Silvio Berlusconi sono più serie del previsto e ieri è arrivata l’ufficialità dell’operazione al cuore che dovrà sostenere l’ex premier nella prossima settimana: una semplice sostituzione di valvola aortica che comunque, per un uomo di 79 anni non è certo una condizione normalissima e da prendere comunque per le pinze. Il mondo della politica, nonostante Berlusconi sia stato e lo sia ancora uno degli uomini più divisivi della storia politica italiana, si stringe attorno all’ex Cavaliere: uno dei leader della coalizione di centrodestra, Matteo Salvini, vuole salutare e augurare al presiedete dei Forza Italia il meglio possibile per una pronta guarigione. Su Facebook il leader del Carroccio, che si trova ora da solo nel lanciare la campagna elettorale dei vari candidati di centrodestra nei ballottaggi del 19 giugno, scrive: «Auguri di pronta guarigione a Silvio Berlusconi, quando c’è di mezzo la salute di una persona, non si scherza». Nelle prossime ore si attendono le dichiarazioni di Berlusconi che in questi giorni di ricovero al San Raffaele ancora non ha rilasciato alcuna frase o parola dall’ospedale.

Sono ore importanti per Silvio Berlusconi: dopo la notizia di ieri che si deve operare al cuore per una insufficienza aortica per via della valvola suddetta difettosa, le condizioni di salute e le indiscrezioni su di essere hanno assunto un significato molto più chiaro. Entrato per uno scompenso cardiaco, gli esami hanno evidenziato un aspetto ben più grave e la decisione di operare, seppure i rischi mortali siano ridottissimi, al 2%, è comunque una di quelle notizie che mettono preoccupazione e agitazione all’intera famiglia e cerchi di amici attorno a Silvio Berlusconi. Lo stress e i problemi al cuore negli ultimi tempi di campagna elettorale stressante e lunghissima hanno recato danno all’ex premier che ora è costretto a fermarsi dalla sua verve sempre giovanile. La reazione del Cavaliere, ha assicurato il medico personale Alberto Zangrillo, durante la conferenza stampa in cui è stata data notizia dell’operazione oltre all’ultimo bollettino medico, è stata “di grande coraggio, non ci voleva credere all’inizio, ritenendolo un incidente di percorso abbastanza sgradevole. Poi la determinazione lo ha convinto e il coraggio è tornato. È una persona che vuole arrivare a 130 anni e si è affidata pienamente alla nostra responsabilità”. Interessante poi il passaggio in cui Zangrillo ha rilasciato un importante consiglio a Berlusconi sulla sua carriera politica, che ora potrebbe davvero essere messa a serio repentaglio: «io sconsiglio un eventuale scelta da parte sua di tornare a fare il leader politico. Lui tra un mese, dopo la riabilitazione, potrà fare quello che vuole. Quindi nella riabilitazione deve rioccuparsi di rimettere in equilibrio le funzioni vitali».

© Riproduzione Riservata.