BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

FRANCESCA PASCALE / Dalle lacrime al sollievo per Silvio Berlusconi: il fratello Paolo, “piangeva perché lo ama” (oggi, 14 giugno 2016)

Francesca Pascale, le lacrime e poi il sollievo per il fidanzato Silvio Berlusconi: dopo l'operazione la reazione della giovane compagna dell'ex premier. Ultime notizie di oggi

Francesca Pascale (Infophoto) Francesca Pascale (Infophoto)

FRANCESCA PASCALE, DALLE LACRIME AL SOLLIEVO PER SILVIO BERLUSCONI (ULTIME NOTIZIE OGGI, 14 GIUGNO 2016) - Giorni difficili per Francesca Pascale, la compagna di Silvio Berlusconi, oggi immortalato alla finestra del ospedale San Raffaele di Milano durante la delicata operazione a cuore aperto del fidanzato: non solo il dolore e la preoccupazione per il rischio che comunque un intervento al cuore provoca, ma anche il clima di attacco che da certi ambienti vicini all’ex premier sono partiti verso la stessa Pascale e il cosiddetto cerchio magico stretto attorno a Berlusconi. L’accusa principale va diretta contro i troppi impegni che Pascale e Maria Rosaria Rossi, le donne più vicine al Cavaliere in questo momento, fissano per il leader politico, “lo spremono troppo” avrebbe detto a fonti giornalistiche la figlia Marina Berlusconi. Ebbene, con tutto questo nel cuore e nella mente, oggi Francesca Pascale si è lasciata andare ad un pianto liberatorio che è stato poi risollevato dalla buona notizia della felice riuscita dell’operazione. Una donna che ha ritrovato il sorriso, riporta l’agenzia Adnkronos: «le donne che amano un uomo hanno tutto il diritto di commuoversi. Adesso di fianco a lui c’è Francesca poi piano piano arriveranno i figli, io ho preferito stare qui perché è il richiamo molto forte del sangue», sono le parole di Paolo Berlusconi che alla stampa rivela la vicinanza e il dolore provati dalla Pascale. Un sollievo che ora comunque non risparmierà, quanto tutto questo sarà passato, una disamina politica e umana sulla quantità di appuntanti e di agenda che Berlusconi evidentemente non potrà nell’immediato reggere come prima e allo stesso ritmo.

© Riproduzione Riservata.