BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CAOS BREXIT/ Bertinotti: altro che referendum, in Europa scoppierà una rivoluzione

Il presidente della Commissione europea J.-C. Juncker (LaPresse) Il presidente della Commissione europea J.-C. Juncker (LaPresse)

No. Il Pd non è europeista, è qualcos'altro. Il momento storico in cui quell'internazionalismo si è avvicinato di più alla dimensione europea è stato l'eurocomunismo di Berlinguer, tipico della stagione (a metà degli anni Settanta, ndr) in cui sembrava che potesse avverarsi il dettato gramsciano della rivoluzione in occidente. La mutazione genetica del Pd non avviene nella proiezione dall'Italia all'Europa, ma dalla classe al mercato. Quando entra culturalmente nel mercato, la sinistra muore. E finisce che tu, che sei nato per liberare il lavoro dal profitto, lavori per favorire le lobby del mercato. Non è consentito, perché così facendo denudi la tua gente.  

 

E come va a finire?
Esattamente come vediamo: gli aristocratici che biasimano il voto popolare. Prima o poi qualcuno proporrà di far votare solo quelli che leggono tre quotidiani al giorno. E' una cosa indecente, ma anche pericolosa: rischiano di essere seppelliti, non più da una risata, ma da una rivolta. 

 

In passato in alcune occasioni sono volate le teste.
Questo bisognerebbe che non accadesse mai… anche perché non sempre sono quelle giuste.

 

(Federico Ferraù)

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
30/06/2016 - BREXIT (giovanni ongari)

vedo una serie di articoli catastrofici c'è solo l'imbarazzo della scelta: l'articolo terrificante di Sisci del 27/6, con le proposte di soluzione della crisi europea: ad es. quella dell'immediata unione politica (bilaterale!!) tra Francia e Germania, in un periodo in cui Hollande è al 10/15% dei consensi, la Le Pen guida il maggior partito di Francia con le elezioni in Francia e Germania a ridosso e trascurando il fatto che già nel 2005 la Francia ha bocciato il progetto di costituzione europea opera di un francese (G.D'Estaing), direi quasi esilarante! Adesso arriva Bertinotti e ci annuncia che scoppierà una rivoluzione! Dice di essere fuori dal coro ed in effetti lo è sempre stato: vi ricordate quando nel 1998 fece cadere il governo Prodi per 1 voto? Da lì per la sua Sinistra è stata una marcia trionfale al punto che oggi potremmo dire che il miglior interprete del mondo dei metalmeccanici è Marchionne, non Landini (un altro fuori dal coro). Dall'intervista si capisce inoltre che l'origine del male è il capitalismo finanziario globale (una vera novità) e che l'Europa è governata solo da tiranni, mentecatti e/o incapaci a tutti i livelli. E poi c'è quel dubbio che a volare non siano sempre le teste giuste.. L'ex primo ministro inglese Cameron, nel commentare la pessima performance globale del capo dei laburisti durante e dopo il Brexit, lo ha così implorato:" per l'amor del cielo, amico, vattene". Io,sommessamente, dico a Bertinotti "per l'amor del cielo, amico, non tornare"!