BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

Milano popolare / Elezioni Milano 2016, preferenze Lista Ncd, seggi ed eletti: i candidati (amministrative, oggi 6 giugno)

Milano Popolare, elezioni Milano 2016: lista Ncd, preferenze, eletti, seggi e risultati dello spoglio in diretta. La lista di Maurizio Lupi a sostegno di Stefano Parisi arriva terza

Maurizio Lupi (Infophoto)Maurizio Lupi (Infophoto)

Ecco i risultati completi dei candidati nella lista Milano Popolare Parisi Sindaco che si è aggiudicata in tutto 15.785 voti, pari a 3,14%. Il capolista Maurizio Lupi ha ottenuto 1520 voti; Matteo Forte 2282 voti; Laudia Ferrari 987; Carmine Abagnale 832; Carolina Pellegrini 887; Federico Illuzzi 445; Adriano De Maio 126; Stefano Pillitteri 285; Daria Pesce 69; Antonia Macchini 100; Maria Viviani 114; Alberto Pellin 42; Maurizio Arceri 134; Cesar Filizzola 6; Maria Bergamaschi 54; Romano Berneri 33; Natalia Boccadoro 79; Stefania Savoldi 18; Lucia Bottecchia 15; Alberto Bruzzone 38; Tiziano Collinetti 30; Marcello Crea 86; Maria D'Abdon 23; Eleonora De Angelis 37; Roberto De Grandis 77; Daniloo Di Caro 3; Beatrice Donella 137; Maria Furfaro 27; Nicola Galileo 2; Alessandro Ghezzi 7; Gian Luca Giovinazzi 7; Silvia Goldoni 18; Stefano Goy 11; Marilena Marangi 12; Roberto Marino 39; Marco Mirarchi 5; Ernesto Montanaro 71; Jospehine Pasco 60; Maria Grazia Borelli 32; Giovanni Sansò 2; Claudio Santarelli 158; Maria Santoro 42; Nives Sorrenti 23; Paolo Vintani 120; Raffaele Violini 4; Ylenia Volturo 6; Carmine Zanolio 192.

C'era grande attesa e molto pessimismo alla vigilia di queste elezioni amministrative 2016 verso la lista Milano popolare per Parisi. In tanto scommettevano che non avrebbe raggiunto il 3%. Ed invece è stato proprio così: la lista cappeggiata dall'ex ministro Maurizio Lupi ha preso il 3,14% superando seppur di poco la lista civica del candidato sindaco, Parisi. L'unica sorpresa, se vogliamo, c'è nel leggere le preferenza ottenute dai candidati in lista. Primo classificato Matteo Forte, consigliere comunale che si attesta sui 2300 voti e stacca il capolista e capo dl Partito Maurizio Lupi che si ferma a 1500 voti. Molto bene le donne in lista: la Ferrari prende 985 preferenze e la Pellegrini 889. Un flop pesante per l'ex ministro che a detta di molti sarebbe dovuto essere il vero candidato sindaco del centrodestra unito. 

Alle elezioni Milano 2016 con lo spoglio ancora in corso, la situazione di Milano Popolare per Stefano Parisi non sembra avere “colpito” nel segno con la propria lista: per seggi, preferenze ed eletti, la lista del caposezione Maurizio Lupi, che raccoglie Ncd e popolari a sostegno di Stefano Parisi come sindaco di Milano, non è andata oltre il 3,15% su tutte le sezioni di Milano. Il conto dello spoglio è arrivato in questo momento a più della metà delle circoscrizioni (1100 su 1248 totali) e la lista Milano Popolare è arrivata terza tra i partiti in appoggio a Parisi, dietro a Forza Italia e Lega Nord. Successo di voti per Matteo Forte, già nel precedente consiglio comunale, con 1966 preferenze: ha battuto il capolista, Maurizio Lupi, che ha preso 1256 preferenze. Al terzo posto una donna, Claudia Ferrari, con 806 preferenze provvisorie, mentre seguono a distanza Carolina Pellegrini con 776 voti e Carmine Abagnale con 677. Prestazione con basse percentuali, tradite dall’astensione comunque ancora alta, Milano Popolare in quota Ncd può festeggiare per i primi due-tre in lista che potrebbero entrare lo stesso in consiglio comunale date l’alto numero di preferenze ai seggi. Curiosità, una vecchia conoscenza del comune di Milano da molti anni nel giro della politica di centrodestra in città, Stefano Pillitteri, non è andato oltre a 214 voti calando e di molto rispetto alle precedenti tornate amministrative.

Andiamo ora a vedere i risultati di Milano Popolare nei singoli municipi con i candidati consiglieri comunali che hanno raccolto per le varie circoscrizioni della città risultati alternanti e ancora provvisori che stanno comunque relegando la lista in sostegno a Parisi di Ncd e popolari al terzo posto dopo Forza Italia e Lega Nord. Scegliamo due zone significative su tutte e vediamo nel dettaglio quali sono state le preferenze e i voti assegnati: partiamo dal primo Municipio, ovvero il centro storico, in cui Milano Popolare ha preso il 3,5% e il cui primatista di preferenze è stato Maurizio Lupi con 148 voti, battendo Matteo Forte (136) che pure lo ha battuto a livello generale in tutta la città complessiva (mancano ancora una decina di schede qui nel centro). Carolina Pellegrini strappa 75 preferenze e si piazza al terzo posto nel centro storico, mentre chiude quarta Maria Alberta Luisa Viviani, con 39 voti davanti a Claudia Ferrari (32). Andando sulla zona più popolosa di Milano, il Municipio 9 (quello per intendersi di Isola, Garibaldi e Niguarda), scopriamo che Milano Popolare ha preso complessivamente il 3,25% con i candidati consiglieri che in questa circoscrizione hanno ottenuto 260 voti, per Matteo Forte e 127 per Maurizio Lupi confermando ill dato cittadino. Prestazione molto buona invece per Federico Illuzzi che qui prende 249 voti, mentre Claudia Ferrari si ferma a 167.

© Riproduzione Riservata.