BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

AMMINISTRATIVE 2016/ Weber (Ixè): Roma a M5s, Pd-centrodestra finisce 3-2

Pubblicazione:giovedì 9 giugno 2016

Infophoto Infophoto

Il voto di Torino è più complesso. Non è detto che l’elettorato torinese di centrodestra vada in blocco sulla Appendino, perché si tratta di una realtà meno viscerale, meno pancista, se vogliamo meno di destra. Nei moderati di Torino l’idiosincrasia verso la sinistra è assai meno accentuata che a Roma.

 

E’ pensabile che i Cinque Stelle ricambino il favore votando per Parisi a Milano?

Una piccola quota potrebbe votare per Parisi. Ma non lo farà perché glielo ha detto Grillo, bensì perché il candidato di centrodestra risulta loro molto convincente. Ha fatto già un buon lavoro, ricomponendo una coalizione che appariva in difficoltà, e guidandola a ottenere un buon risultato. Non ha fatto male neanche Sala, che è partito senza un pezzo di sinistra e dal punto di vista dei voti percentuali ha mantenuto la sua quota. A Milano il serbatoio di voti che al primo turno non è andato né al centrodestra né al centrosinistra favorirà Sala. Ora è soltanto lui che può perdere le elezioni.

 

Come andrà a finire nelle altre città?

A Napoli vince sicuramente de Magistris e a Roma la Raggi. A Trieste e Pordenone vincerà il centrodestra. Per le ragioni che ho spiegato prima, a Torino sia pure non di molto prevarrà Fassino, anche perché non credo che la Appendino possa crescere ancora tanto. A Bologna il distacco potrebbe favorire Merola.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.