BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

REDDITO DI INCLUSIONE / Ddl povertà, la Camera approva il provvedimento sulle prestazioni assistenziali (oggi, 15 luglio 2016)

Reddito di inclusione, il sì della Camera al Ddl povertà: ecco il provvedimento del Pd per il contrasto della povertà. L'approvazione ha scatenato le critiche del M5s

Reddito di Inclusione Reddito di Inclusione

REDDITO DI INCLUSIONE, LA CAMERA APPROVA IL PROVVEDIMENTO PER IL CONTRASTO DELLA POVERTÀ (OGGI, 15 LUGLIO 2016) - È stato approvato alla Camera il Ddl povertà, un provvedimento del Pd che contiene "norme relative al contrasto della povertà, al riordino delle prestazioni e al sistema degli interventi e dei servizi sociali" e che preveder il reddito di inclusione. Il provvedimento passa ora al Senato. I sì sono stati 221 (i gruppi di maggioranza), i no 22 (Si) e gli astenuti 63 (M5s, Fi, Lega e Fdi). L'approvazione è arrivata in seguito alla presentazione del rapporto dell'Istat, che ha sottolineato come in italia 1 milione e 582 mila famiglie ha vissuto nel 2015 in povertà assoluta. Critiche al reddito di inclusione sono arrivate dal Movimento 5 Stelle, in particolare da parte di Luigi Di Maio, che ha parlato di ipocrisia del Pd, poiché l'emendamento sarebbe una copiatura del Reddito di Cittadinanza. Giorgio Sorial, invece, avrebbe utilizzato una metafora: "È come il pecorino cinese, che si chiama così ma è fatto con il latte di mucca". Queste le parole del M5s: "Oltre all'iniquità della misura, sottolineiamo anche la totale insufficienza dei fondi messi a disposizione. Chi potrà accedere a questo sostegno (...) sarà costretta a una corsa tra poveri per arrivare prima che il fondo si esaurisca".

© Riproduzione Riservata.