BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MATTARELLUM 2.0/ Giorgis (Pd): così batte l'Italicum, punto per punto

Pubblicazione:

Matteo Renzi (LaPresse)  Matteo Renzi (LaPresse)

Il Pd deve discutere al suo interno e assumere l’iniziativa politica in modo da coinvolgere il maggior numero di partiti. La nostra è una proposta pensata per corrispondere all’interesse generale, e non contro questa o quella forza politica. Inoltre noi abbiamo individuato alcune caratteristiche di fondo, ma poi abbiamo rimesso alla discussione gli aspetti più di dettaglio.

 

Il turno unico però sembra essere pensato apposta per non fare vincere M5s …

Io ritengo che il ballottaggio secondo il modello francese sia preferibile. La proposta al momento è costruita su un turno unico, ma si potrebbe benissimo pensare all’introduzione di un secondo turno.

 

Non è pretendere troppo chiedere che sia Renzi a portare avanti la vostra proposta?

Noi abbiamo molto apprezzato che il governo, dopo avere posto la fiducia sull’Italicum, adesso sia arrivato a riconoscere che la legge elettorale è una materia di competenza parlamentare. Detto questo, siccome il Pd è una forza politica determinante all’interno del Parlamento e il presidente del Consiglio è anche il segretario, non può certo disinteressarsi della ricerca di consenso. Non si tratta quindi di tornare al voto di fiducia, ma che il segretario nella sua funzione politica sostenga un processo nel quale il Pd non si disinteressi, ma al contrario cerchi di essere soggetto protagonista della costruzione di una maggioranza parlamentare.

 

Per Brunetta, Forza Italia non è disponibile a modificare l’Italicum prima del referendum. E’ una porta chiusa?

Quando Brunetta ha parlato noi non avevamo ancora illustrato il Mattarellum 2.0, e quindi il suo è un giudizio preventivo senza neanche conoscere la proposta. La tattica di Forza Italia è esasperare il clima e caricare il referendum di un significato che va al di là del suo stesso contenuto. Ma è proprio ciò che il Pd deve evitare, e quindi spetta a noi cercare di aprire questo confronto e superare quelle preoccupazioni che originano dal combinato disposto di legge elettorale e riforma costituzionale.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
20/07/2016 - Italicum (Pierluigi Assogna)

Che l'Italicum sembri fatto apposta per i pentastellati se ne sono accorti anche loro, è quindi urgente cambiarlo.