BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

RETROSCENA/ Così Renzi & Boschi cambiano l'Italicum per salvare il referendum

Pubblicazione:

Matteo Renzi (LaPresse)  Matteo Renzi (LaPresse)

Il problema è evitare che accettando di metter mano alla legge elettorale si finisca per aprire un vaso di Pandora di richieste di modifica contrastanti e, alla fine, inconciliabili.
Ecco che agosto arriva a proposito. La pausa dei lavori parlamentari, a partire dal 5 agosto, potrebbe dare il tempo a Renzi di mettere a punto una proposta forte, magari cercando sponde fra i centristi e in Forza Italia, cui andrebbe concessa la possibilità di dare vita a coalizioni. In cambio il premier potrebbe ottenere se non un sì, almeno un atteggiamento morbido sul referendum.
Alla riapertura delle Camere, a settembre, si potrebbero creare le condizioni per una sorta di blitz, onde arrivare all'approvazione dell'Italicum 2.0 in almeno un ramo del parlamento entro la data del referendum, che ancora non è stato ufficialmente fissata. E forse non è un caso.
Prioritario per il premier è mettere al sicuro il risultato del referendum. Lo si capisce bene dalle parole del ministro delle Riforme, Maria Elena Boschi. A Livorno, a chi le chiedeva se il suo progetto non fosse sbagliato ha risposto che è impensabile ricominciare tutto da capo. "E' il tempo delle scelte — ha aggiunto — lo Stato risparmierà 500 milioni di euro l'anno".
Assai più flessibile è, al contrario, apparsa la Boschi in materia elettorale, ritenendola modificabile se si formerà in parlamento di una maggioranza in grado di migliorare l'Italicum. Una conferma di quanto dichiarato da Renzi nell'ultima direzione Pd. Se non si tratta del terzo indizio che andavamo cercando, quello che dà la certezza di una prova, ci siamo vicini.
E ci vorranno pochi giorni per capire se lo stato maggiore renziano fa sul serio oppure no. Se Scalfari sarà smentito, però, il rischio per la leadership renziana di infrangersi sulla scogliera referendaria si farebbe ogni giorno più concreto. Esattamente il rischio che con la sua consueta lucidità ha indicato Napolitano e che, forse, anche Renzi ha cominciato a capire.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
29/07/2016 - La Boschi faccia di tolla! (orazio bacci)

E' da un pezzo che avrebbe dovuto dare le dimissionni.