BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

DIETRO LE QUINTE/ Nomi e cognomi di chi lavora al dopo-Renzi (Usa compresi)

Massimo D'Alema (LaPresse)Massimo D'Alema (LaPresse)

Nel mezzo di una crisi economica senza precedenti ormai neppure nel secolo scorso. Nel peggiore collasso storico delle classi dirigenti mondiali, senza nessuno che proponga alternative credibili e realizzabili basate su un'autentica cultura di governo.
Forse bisognerà convivere con un'estate rovente, non solo per il caldo, ma con verosimili crolli di Borsa al di qua e al di là dell'Atlantico, dati economici sconfortanti e previsioni per il 2017 ancora peggiori. Vivremo "tempi di ferro", ecco la realtà. E intanto per l'Italia, non essendoci alternative, aspettiamoci acrobazie sui referendum programmati, in un clima da tragicommedia.
Quindi aspettiamoci le analisi di giustificazione a questa nuova fase di crisi: tutta colpa dei campagnoli inglesi, a cui danno pure il diritto di voto! E questi hanno votato niente meno che per la Brexit. Che tempi!

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
08/07/2016 - Occorre toccare il fondo per risalire? (Carlo Cerofolini)

Visto che molto probabilmente ci attenderanno tempi non facili, non è che - volendo ancora citare Mao - si potrebbe dire che quando la confusione sotto il cielo è grande la situazione è di per se stessa ottima (speriamo), anche perché è solo quando si è toccato il fondo che si può risalire? Speriamo!

 
08/07/2016 - il dilemma (aceto stefano)

Buongiorno, lasciando da parte i convenevoli. Situazione italica tipica, dovuta alla mancanza di padri ma determinata da patrigni, "grammaticati",le cui loro visioni, riportate da quelli che li seguono, servono solo ai primi come specchio per le allodole e ai secondi ad appartenere o fare parte della casta più agiata dei "tengo famiglia". Mi informi a chi dal il suo voto, io voto M5s. Se nel proseguo della nostra vita avremo modo di confrontandoci sulle motivazioni del voto, sono certo che alla fine convergeremo su una unica conclusione dare il nostro sostegno all'elezione dell'On Antonio La Trippa del primo partito italiano il FiCM. Con simpatia Stefano Aceto