BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

INCHIESTA LABIRINTO / Autorità Portuale di Civitavecchia: “Completamente estranei ai fatti"

Inchiesta Labirinto: dopo i riflessi di stampa, l'Autorità Portuale di Civitavecchia ribadisce di essere del tutto “estranea ai fatti" oggetto delle indagini della Procura di Roma.

Autorità Portuale di Civitavecchia Autorità Portuale di Civitavecchia

Nessun appalto dell'Autorità Portuale di Civitavecchia a società o soggetti coinvolti nell'inchiesta romana "Labirinto", un'indagine della Procura di Roma su un presunto giro di tangenti e corruzione che vedrebbe coinvolte 50 persone. Alla luce delle notizie riportate da organi di stampa nazionali e locali circa un presunto coinvolgimento del porto di Civitavecchia nell'operazione denominata "Labirinto", l'Autorità Portuale di Civitavecchia dichiara che l'ente, da una ricerca condotta sugli atti almeno degli ultimi 5 anni, sulla base delle notizie pubblicate relative alle indagini ancora in corso, non ha e non ha avuto alcun rapporto con i soggetti al centro dell'inchiesta, o con società ad essi riconducibili. Ogni riferimento ad eventuali appalti al porto di Civitavecchia non è in alcun modo accostabile con gare o commesse dell'Autorità Portuale, che è del tutto estranea ai fatti menzionati.

© Riproduzione Riservata.