BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

TERREMOTO, I SINDACI/ Pirozzi (Amatrice): resteremo qui. Petrucci (Arquata): ma a decidere saranno i tecnici...

LaPresseLaPresse

Non io.

 

Se il Comune non ha margini decisionali, c’è il rischio che le modalità della ricostruzione siano imposte dall’alto?

E’ un rischio che io non corro. Abbiamo le indicazioni, sono condivise, le dichiarazioni del ministro Delrio sono state concertate sulla base della nostra idea.

 

Dopo il terremoto a L’Aquila ci sono stati conflitti tra il sindaco Massimo Cialente e il governo che voleva dare un’altra impostazione. Come evitare di ripetere questo errore?

Questo errore non si ripeterà perché ci siamo confrontati.

 

Servono regole per fare in modo che anche i sindaci possano dire la loro?

Magari fosse così. Però l’attuale governo ha deciso di ascoltare i sindaci, e questa mi sembra un’inversione di tendenza.

 

Secondo lei come andranno spesi i soldi?

Questo non lo so. Adesso la saluto perché sto firmando delle ordinanze in quanto sono isolato e devo cercare di creare delle strade alternative.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.