BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

BONUS 500 EURO / Cultura, l’assegno per chi compie 18 anni scatta dal 15 settembre: ecco come ottenerlo (oggi, 11 settembre 2016)

Bonus 500 euro, assegno Cultura per chi compie 18 anni: news live, il bonus del governo Renzi scatta dal prossimo 15 settembre e varrà per mezzo milione di ragazzi. Ecco come ottenerlo

Immagini di repertorio (Foto: LaPresse) Immagini di repertorio (Foto: LaPresse)

BONUS CULTURA 500 EURO, L’ASSEGNO DEL GOVERNO PER CHI COMPIE 18 ANNI (OGGI, 11 SETTEMBRE 2016). SCATTA DAL 15 SETTEMBRE - Dal 15 settembre 2016 scatta l’assegno per il bonus 500 euro promosso dal Ministero della Cultura italiano, sulla scia della decisione promossa dallo stesso premier Renzi: per tutti i giovani che compiranno 18 anni nel 2016 tra pochi giorni sarà disponibile l’assegno di 500 euro spendibile nel settore culturale e scolastico come meglio si crede. Come introdotto da Franceschini e Renzi prima dell’estate, da giovedì prossimo sarà utilizzabile l’applicazione “18app” per poter usufruire del bonus statale da 500 euro per poter acquistare beni e servizi legati alla cultura, come ingressi ai musei, libri, biglietti per il cinema, concerti o teatri. Ma come funziona e come si fa ad ottenerlo? Per la seconda risposta è molto semplice, basta aver compiuto 18 anni quest’anno ovvero essere del 1998 come anno di nascita: per usufruire del bonus invece basterà scaricare l’applicazione su qualsiasi piattaforma tecnologica, registrarsi in uno dei 5 identity provider (Poste, Aruba, Tim, Infocert e Sielte) per poter ottenere lo Spid, ovvero il Sistema Pubblico per la Gestione dell’Identità Digitale. A questo punto sarà semplice ottenere il bonus visto che sarete riconsiui dallo Stato e potrete ricevere le credenziali per accedere ai servizi della Pubblica Amministrazione in generale, come il bonus per i maggiorenni. Nota importante: per consumare tutti i 500 euro si potrà avere il tempo fino al 31 dicembre 2017; come riporta il sito del Messaggero, il costo totale dell’operazione è di 290 milioni per le casse dello stato, visto che il provvedimento interessa quest’anno 576.953 nuovi maggiorenni. 

© Riproduzione Riservata.