BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

SCENARIO/ Formica: la Merkel (e Renzi) hanno chiuso, ringrazino l'Ue...

La sconfitta della Cdu a Berlino non nasce da un voto anti-migranti, bensì da uno sfaldarsi ormai generalizzato dei partiti politici tradizionali che non risparmia nessuno. RINO FORMICA

Angela Merkel (LaPresse)Angela Merkel (LaPresse)

“La sconfitta di Angela Merkel alle elezioni regionali a Berlino non nasce da un voto anti-migranti, bensì da uno sfaldarsi ormai generalizzato dei partiti politici tradizionali che non risparmia nessuno e da una protesta contro un modello di Unione Europea basata su una cessione di sovranità senza nessun contrappeso”. E’ quanto osserva Rino Formica, ex ministro del Lavoro e per due volte ministro delle Finanze. Al voto di Berlino l’Spd è risultato il primo partito con il 21,6%, seguito dalla Cdu con il 17,6%, Linke con il 15,6%, i Verdi con il 15,2%, Alternative fur Deutschland con il 14,2% e Fdp (Partito Liberale Democratico) con il 6,7%.

Formica, perché gli elettori tedeschi hanno punito la Merkel?

Ad avere fatto perdere la Cdu non è stato il problema dei migranti. Lo stesso partito anti-migranti, Alternative fuer Deutschland, ha preso il 14,2%, mentre nessuno degli altri partiti è contrario ai rifugiati. Significa che l’86% degli elettori non è contrario ai profughi bensì è disgregato e non vede nelle forze politiche la capacità di fare sintesi per gestire una fase del tutto ignota.

Qual è la causa di questa disgregazione?

Il vero punto di crisi per quanto riguarda il sistema politico delle grandi storie nazionali europee è che il bipartitismo classico appartiene al passato. Finora le alternative politiche si concentravano su due grandi partiti: uno di ispirazione socialista e uno di ispirazione moderata-liberale-cristiana. Questo schema non ha retto al passaggio dalle politiche nazionali a quelle sovranazionali. Tutte le decisioni politiche importanti non appartengono più agli Stati nazionali, bensì a un concerto di forze di carattere sovranazionale.

Eppure partito socialista, cristiano-democratico, liberale ecc. non appartengono forse tutti a delle grandi famiglie europee?

I partiti tradizionali avevano sì sigle valide oltrefrontiera, ma con modelli organizzativi e comportamentali legati alle realtà nazionali. Questo oggi non è più possibile. Del resto per comprendere i modelli realizzati dalle ideologie politiche basta raccontare una storiella. All’inizio del 900, quando era dominante la Seconda Internazionale Socialista, si diceva che i partiti socialisti avevano un modello consolidato per affrontare con un’arma sovranazionale i drammi di carattere sociale.

E sarebbe?

Si riunisce l’internazionale socialista. All’ordine del giorno c’è lo sciopero generale europeo. La socialdemocrazia tedesca ne dispone la data e le modalità. I francesi fanno il comunicato. Gli italiani lo eseguono.

Qual è la morale di questa storiella?

Anche le politiche europee di austerità sono disposte dalla Germania, la Francia fa il comunicato e l’Italia le esegue.

Vuole dire che nel tempo le cose non sono cambiate?


COMMENTI
21/09/2016 - Alessandro Ferrari,mettiamola così se non stiamo . (orazio bacci)

ATTENTI CI FANNO IL MAZZO GLI EXSTRACOMUNITARI,FRA DI LORO CHE ARRIVANO SUI BARCONI,CI SONO LUPI PRONTI AD AZIONI EVERSIVE DI BRUTTO.C'E'POCO DA SCHERZARE,SONO LORO I VERI FASCISTI HO FASCIARE HO ESSERE FASCIATI,ECCO IL DILEMMA !!!

 
21/09/2016 - Per forza nella Sua Berlino pure forte xenofobia. (orazio bacci)

E' in atto un'invasione dell'Europa di extracomunitari,fra i quali si annidano " Cellule eversive ",la gente non è scema e reagisce con un'ondata Xenofoba impressionante,ma e tutto molto logico,povero Renzi stà tentando di districarsi mà e molto dura,basta con la Politica dell'accoglienza,che ci fà covare una serpe in seno,li il Pontefice sbaglia!Altro che braccia aperte e Amore,quelli ci strozzano se non mettiamo severi limiti agli arrivi exstracomunitari,in questo caso la forma paradossale migliore per fermarli è un Fascismo dal volto umano,tutte le Ideologie sono Fasciste,LOGICO!

 
20/09/2016 - Soliti giudizi superficiali (Alessandro Ferrari)

Come spesso leggo di articoli o interviste di questi personaggi di profonda cultura, leggiamo una interessate e anche diversa visione dei rapporti internazionali e sulla UE. Poi però i giudizi sulla parte politica del lato opposto (in questo caso sul governo italiano) si piega ad un tentativo di dimostrare che l'altro ha sempre torto.