BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SONDAGGI/ Buttaroni: Pd E M5s AL 30%, governabilità lontana

Pubblicazione:

LaPresse  LaPresse

Il problema è a monte e cioè il doppio regime di voto. L'allineamento su base regionale come dicono queste proposte fa sì che per il Senato ci siano soglie di sbarramento naturali molto ampie. Se il Molise ad esempio elegge due senatori, lì la soglia di sbarramento non è al 3 o al 5%, ma al 50%. Questo significa che l'omogeneità può essere fatta solo intervenendo sulla legge nel suo complesso. 

 

Che previsioni può fare?

Al momento l'unico sistema che può garantire questa omogeneità e che in passato in parte ha funzionato è il Mattarellum, non certo il sistema proporzionale con premio più o meno grande alla lista o alla coalizione.  

 

Se in qualche modo si riesce a votare a giugno, quale quadro potrebbe delinearsi?

Il tipo di risultato elettorale dipende dalla legge elettorale con cui si vota. Se vanno tutti divisi e la maggioranza si sceglie dopo il voto, i sondaggi attuali ci dicono quale sarà l'esito: Movimento 5 Stelle e Pd che si giocano il primo posto, Forza Italia e Lega che seguono tra il 12 e il 14% ciascuno, Fratelli d'Italia al 5 e poi tutto il resto del groppone al 3%. Questo è lo scenario con il proporzionale.

 

Se invece le alleanze vengono fatte prima del voto?

Avremmo i tre grandi poli che abbiamo oggi: centrosinistra, centrodestra e 5 Stelle, con una variazione che va dal 30 al 35% ciascuno. E niente governabilità. 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.