BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

ELETTI ORISTANO/ Sindaco, Consiglieri, preferenze seggi: vince Lutzu, consiglieri Forza Italia (Elezioni 2017)

Risultato Ballottaggio Oristano per le elezioni comunali 2017: ha vinto Andrea Lutzu. Vediamo la composizione del consiglio comunale con il numero di seggi assegnati alle liste

LapresseLapresse

Una vittoria per il centrodestra clamorosa, quella che si è registrata ad Oristano, in Sardegna, in occasione del ballottaggio per le Comunali 2017. A trionfare con quasi 8000 voti è stato l'ingegnere 50enne Andrea Lutzo con una percentuale di preferenze pari al 65,29% contro il 34,715 della rivale. Rispetto al primo turno, il neoeletto sindaco ha ottenuto quasi 3000 voti in più rispetto al primo turno. Pochi minuti prima della mezzanotte, il neoeletto ha esultato commentando soddisfatto il risultato raggiunto: "Un risultato al di sopra di ogni più rosea previsione. Sapevo che potevamo farcela, ma non mi aspettavo un distacco così ampio", ha detto. Ora occorrerà pensare alla Giunta per la quale a sua detta, bisognerà attendere una decisa di giorni, due settimane al massimo. Stando a quanto aveva anticipato lo stesso Lutzo prima del ballottaggio, la composizione della Giunta avrebbe dovuto tener necessariamente conto del bottino di preferenze relativo ai candidati consiglieri sebbene sia comunque emerso il nome di Mauro Solinas, che quest'anno però non si è candidato personalmente lasciando il posto in Consiglio comunale alla figlia Giulia. In merito al nuovo consiglio, ad accaparrarsi ben otto poltrone tra la maggioranza è Forza Italia, mentre il Pd per l'opposizione si dovrà accontentare di soli due posti. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

Il ballottaggio delle elezioni comunali 2017 a Oristano ha confermato il buon risultato al primo turno di Andrea Lutzu, che è stato eletto sindaco con il 65,29% dei voti, contro il 34,71% di Maria Obinu. Il candidato del centrodestra è riuscito anche a incrementare di quasi 3.000 unità il numero dei voti ricevuti due settimane fa, mentre la sua avversaria di circa 500. Per Lutzu i prossimi cinque anni dovrebbero essere piuttosto tranquilli, dato che in consiglio regionale la coalizione che lo ha sostenuto può contare su 15 seggi, mentre le opposizioni devono accontentarsi di 4. 

Guardando nello specifico la distruzione dei seggi, Forza Italia se ne aggiudica otto, distanziando di non poco le due liste che ottengono due seggi a testa (sempre a sostegno di Lutzu), ovvero i Riformatori Sardi - Liberal democratici e Fortza Paris. Il Partito democratico, invece, potrà contare solamente su due seggi. I dem, tra l’altro, sono gli unici sostenitori di Obinu che troveranno posto in consiglio comunale. Un seggio andrà invece all’Udc, che sosteneva Vincenzo Pecoraro e alla lista civica Capitale Oristano Arti Mestieri Imprese, che appoggiava Filippo Martinez. Entra in consiglio comunale, con un seggio, anche la lista civica Un’altra Oristano, collegata a Lutzu.

In attesa dell’ufficialità dei risultati, possiamo comunque basarci sulle preferenze espresse dagli elettori due settimane fa per vedere i nomi dei futuri consiglieri comunali. Per quanto riguarda Forza Italia gli 8 candidati più votati che dovrebbero entrare in consiglio comunale sono Gigi Mureddu, Antonio Iatalese, Francesco Pinna, Carlo Cerrone, Gianna De Lorenzo, Angelo Angioli, Lorenzo Pusceddu e Marina Canoppia. I consiglieri del Pd dovrebbero essere Efisio Sanna e Francesco Federico. Per quanto riguarda i sostenitori di Lutzu, i tre consiglieri dei Riformatori Sardi dovrebbero essere Antonio Franceschi, Gianfranco Licheri e Mauro Salvatore Licandro, mentre quelli di Fortza Paris dovrebbero essere Massimo Sanna, Davide Tatti e Giulia Solinas. Riccardo Meli dovrebbe entrare in consiglio per la lista civica Un’altra Oristano, mentre Andrea Riccio per Capitale Oristano Arti Mestieri Imprese e Peppi Puddu per l’Udc.

© Riproduzione Riservata.