BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

Barletta, eletti consiglio comunale: Cannito sindaco/ Preferenze e voti di lista: M5s primo, male la Lega

Barletta, eletti nel nuovo Consiglio Comunale: preferenze, seggi e voti di lista al nuovo sindaco eletto Mino Cannito. Lega resta fuori, M5s solo tre posti

Mino Cannito sindaco di Barletta (Foto: da Facebook)Mino Cannito sindaco di Barletta (Foto: da Facebook)

Tanti successi in giro per l'Italia, soprattutto al Nord-Est ma la Lega fatica ancora a fare presa al Sud, come testimoniato dal risultato delle amministrative 2018 di Barletta che consegnano al partito di Salvini soltanto il 4,56% dei voti a sostegno del candidato sindaco Flavio Basile. Può sorridere al contrario la derivazione di Forza Italia, che in comune si trasforma nella civica Forza Barletta, e a sostegno del candidato vincente Cannito conquista un buon 6,16%. La lista più premiata del comune è però quella del M5s, che pur restando lontano dalla vittoria consegue un ottimo 14,35%, comunque lontano dalle percentuali plebiscitarie delle Politiche del 4 marzo. Per quanto riguarda il centrosinistra, incappato in una sonora sconfitta, il Partito Democratico deve accontentarsi di un 11,14% che non può non indurre ad una riflessione. (agg. di Dario D'Angelo)

Qui i risultati delle Elezioni Comunali in Sicilia e tutte le notizie e info sulle Amministrative 2018

IL CONSIGLIO COMUNALE

La composizione definitiva del Consiglio comunale di Barletta è disponibile. Sono 32 i seggi in totale, il cui 60% spetta alla maggioranza vincente. Salvo riconsegni ed eventuali ricorsi, in attesa quindi dell'ufficialità, ecco come sarà composto il Consiglio comunale di Barletta secondo i risultati delle Elezioni Comunali Amministrative 2018 e il calcolo di BarlettaViva. Ci sono Ruggiero Dicorato (Cannito Sindaco, 798 voti), Pino Rizzi (Cannito Sindaco, 687 voti), Giuseppe Bufo (Cannito Sindaco, 527 voti), Adelaide Spinazzola (Cannito Sindaco, 379 voti), Massimo Antonio Spinazzola (Scelta Popolare, 935 voti), Marcello Lanotte (Scelta Popolare, 882 voti), Michele Maffione (Scelta Popolare, 590 voti), Rosa Tupputi (Buona Politica, 1138 voti), Sabino Dicataldo (Buona Politica, 1041 voti), Giuseppe Losappio (Forza Barletta, 504 voti), Stella Mele (Forza Barletta, 394 voti), Ruggiero Marzocca (Barletta Attiva, 687 voti), Vincenzo Laforgia (Barletta Attiva, 644 voti), Riccardo Memeo (Noi con Barletta, 805 voti), Gennaro Cefola (Noi con Barletta, 666 voti), Giuseppe Dimonte (Iniziativa Democratica, 830 voti), Antonello Damato (Iniziativa Democratica, 379 voti), Michele Lasala (Lealtà e Progresso, 810 voti), Rocco Dileo (Insieme per Barletta, 396 voti), Gennaro Calabrese (Progetto Barletta, 741voti), Dino Delvecchio (Partito Democratico candidato sindaco), Antonio Divincenzo (Partito Democratico, 1040), Ruggiero Mennea (Partito Democratico, 997), Rosanna Maffione (Partito Democratico, 910 voti), Rosa Cascella (Partito Democratico, 901 voti), Michelangelo Filannino (Movimento 5 Stelle candidato sindaco), Maria Angela Carone (Movimento 5 Stelle, 351 voti), Antonio Rotunno Coriolano (Movimento 5 Stelle, 308 voti), Giuseppe Basile (Movimento 5 Stelle, 226 voti), Carmine Doronzo (Città Futura candidato sindaco), Ruggiero Quarto (Città Futura, 249 voti) e Flavio Basile (Lega candidato sindaco). (agg. di Silvana Palazzo)

MINO CANNITO NUOVO SINDACO DI BARLETTA

Niente ballottaggio a Barletta: la corsa alla poltrona di sindaco si è risolta al primo turno con la vittoria di Mino Cannito. Forte del 53,03% di voti, il candidato di una coalizione di liste civiche ha già annunciato di voler riaprire la scuola D'Azeglio, aprire il quartiere Settefrati e il giardino della scuola Musti, oltre che migliorare la raccolta differenziata porta a porta e risolvere le criticità legate al Canale H. «Devo ringraziare i barlettani per la fiducia accordatami e dire ai miei concittadini che non li deluderò», ha dichiarato Cannito, sostenuto da liste civiche. Si tratta di Cannito Sindaco, Scelta Popolare, Forza Barletta, La Buona Politica, Barletta Attiva, Noi con Barletta, ID Iniziativa Democratica, Lealtà e Progresso, Insieme per Barletta e Progetto Barletta. Secondo in scala di preferenze Michelangelo Filannino, candidato sindaco del Movimento 5 Stelle, che ha deluso le aspettative con il suo 18,62%. Sconfitto anche il candidato del pd Dino Delvecchio (13,72%), Carmine Doronzo (9,63%), Flavio Basile della Lega (4,68%) e Rosa Gadaleta, di Rivoluzione Cristina (0,92%). Qui i risultati delle Elezioni Comunali in Puglia e tutte le notizie e info sulle Amministrative 2018.

PREFERENZE E SEGGI

Il nuovo Consiglio comunale di Barletta vedrà nella prossima legislatura ben 20 seggi in dote alla maggioranza guidata dal sindaco Mino Cannito. I seggi sono ben distribuiti tra le varie liste civiche che lo hanno sostenuto. Lega e Rivoluzione Cristiana non hanno superato lo sbarramento, mentre la lista civica Città Futura, che ha sostenuto Carmine Doronzo, ha conquistato un seggio. Andrà a formare l'opposizione con il Pd, che ha ottenuto quattro seggi, e il Movimento 5 Stelle, che invece ne ha conquistati tre. Alla maggioranza ben 20 seggi, così distribuiti: quattro alla lista civica Cannito sindaco, tre a Scelta Popolare, due a Forza Barletta, La Buona Politica, Barletta Attiva, Noi con Barletta, ID Iniziativa Democratica, una invece a Lealtà e Progresso, Insieme per Barletta e Progetto Barletta. I candidati a sindaco eletti consiglieri sono: Filannino Michelangelo, Domenico detto Michele, Delvecchio Benedetto detto Dino, Doronzo Carmine, Basile Ruggiero Flavio.

LA COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

La lista civica Cannito Sindaco è quella più votata. Dovrebbe ottenere quattro seggi nel Consiglio comunale di Barletta. I consiglieri comunali più suffragati dovrebbero essere Giuseppe Rizzi, Ruggiero Dicorato, Giuseppe Bufo e Adelaide Spinazzola. Ferdinando Carpentiere poco dietro. Scelta popolare è la seconda lista più votata: tre i seggi che dovrebbe ottenere. In questo caso l'ordine d'arrivo è il seguente: Massimo Antonio Spinazzola, Marcello Lanotte, Michele Maffione, Pier Paolo Grimaldi e Francesca Dascoli. Forza Barletta la terza lista più votata: Giuseppe Losappio, Stella Mele e Giovanni Ceto i più suffragati. Con Buona Politica è eletta una delle poche donne nel Consiglio comunale: Rosa Tupputi. Poi Sabino Di Cataldo e Massimo Mazzarisi. Con Attiva Cannito Ruggiero Marzocca e Vincenzo Laforgia. Riccardo Memeo e Gennaro Cefola dovrebbero occupare i seggi ottenuti da Noi con Barletta. Eletti anche Luigi Di Monte (Iniziativa Democratica), Michele Lasala (Lealtà e Progresso), Rocco Dileo e Paci Carpagnano in lizza con Insieme per Barletta. Gennaro Calabrese in vantaggio per Progetto Barletta. Con il MoVimento 5 Stelle in Consiglio comunale Maria Angela Carone, Antonio Coriolano Rotunno, Beppe Basile. Antonio Divincenzo, Ruggiero Mennea, Rosanna Maffione, Rosa Cascella e Pietro Sciusco. Ruggiero Quarto di Città Futuro dovrebbe farcela per la coalizione di Carmine Doronzo. Maria Campese e Francesco Dambra i più votati per Sinistra italiana. 

© Riproduzione Riservata.