BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

Ddl seggiolini salvabebè è legge: obbligatori da 1 luglio 2019/ Ultime notizie, Senato approva all'unanimità

Ddl seggiolini salvabebè approvato dal Senato. Ultime notizie, provvedimento diventa legge dopo l'ok alla Camera: la soddisfazione di Giorgia Meloni e FdI

Immagine di repertorio (LaPresse)Immagine di repertorio (LaPresse)

A partire dal prossimo 1 luglio 2019 sarà obbligatorio per tutte le automobili il dispositivo anti-abbandono per i seggiolini: ieri è stato approvato all'unanimità il decreto legge al Senato. Dopo aver ricevuto già l'ok della Camera, il ddl Meloni diventa ora legge. E, come vi abbiamo riportato, c'è grande soddisfazione presso tutte le forze politiche: "Sì unanime in senato per la #leggeMeloni #salvabebè. La nuova legge introdurrà l'obbligo del dispositivo antiabbandono sui seggiolini in auto per bambini fino ai quattro anni di età. Un grande passo avanti per la sicurezza dei nostri figli!", le parole di Francesco Lollobrigida di Fratelli d'Italia. Questo il commento Gabriele Lanzi del M5s: "Seggiolini anti-abbandono obbligatori, l’#Italia può essere apripista europeo con l'approvazione del #ddl 766 oggi in #Senato. In legge di stabilità si valuta un fondo per le famiglie. Azzeriamo il numero dei bambini morti in auto per una dimenticanza dei genitori". (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

OBBLIGO DISPOSITIVO ANTI-ABBANDONO

Come raramente accade, il decreto legge seggiolini salvabebè è stato approvato all'unanimità al Senato: tutti favorevoli, un solo astenuto. La legge, che porta il nome della prima firmataria Giorgia Meloni, si pone l'obiettivo che non si verifichino più tragedie sempre più ricorrenti di bambini lasciati chiusi per ore dentro le autovetture. E le forze politiche hanno manifestato la propria soddisfazione sui social network, ecco le parole della forzista Mariastella Gelmini: "L’ok definitivo al ddl #seggiolini salva-bebè è una bella notizia. Parlamento ha dimostrato lungimiranza per un provvedimento che salverà la vita a tanti bimbi. Grazie a @GiorgiaMeloni, a @DeborahBergamin e ai deputati FI in Comm Trasporti che hanno lavorato per questo traguardo". Questo il commento del collega di partito Andrea Cangini: "In un’epoca di conflitti politici spesso pretestuosi e di proposte di legge spesso fantasiose, fa piacere che l’aula del #Senato abbia appena approvato all’UNANIMITÀ la legge per l’obbligo dei sensori acustici sui #seggiolini dei bimbi in auto. Cosa buona e giusta. Evento raro".

Dopo aver evidenziato la necessità di un intervento, ecco le parole del senatore del Pd Vincenzo D'Arienzo:"Avevamo proposto che l'obbligo arrivasse fino ai 5 anni d'età dei bimbi e che venisse chiarita meglio la contraddizione dell'entrata in vigore dell'obbligo, fissata entro 120 giorni dall'emanazione del decreto ministeriale per la definizione delle caratteristiche tecniche dei seggiolini e comunque entro il 1 luglio, ma che dovrà avvenire in vigenza del decreto ministeriale di attuazione per non generare molta confusione. Noi proponevano un termine unico proprio per evitare il caos", riporta Repubblica. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

DDL SEGGIOLINI SALVABEBE' E' LEGGE

Ddl seggiolini salvabebè approvato dal Senato: il provvedimento diventa legge dopo l’ok della Camera. Il disegno di legge ha ricevuto l’approvazione praticamente all’unanimità con 261 sì e nessun voto contrario (un solo astenuto): prevede l’obbligo ad installare dei dispositivi di sicurezza nelle automobili in caso di presenza di un bambino per impedrne l’abbondono volontario. Ed è grande la soddisfazione di Fratelli d’Italia, con il provvedimento che porta il nome della leader Giorgia Meloni, prima firmataria. Ecco il commento sui social: “VITTORIA: approvata in Parlamento la #LeggeMeloni Salva-Bebè. Mai più bambini morti perché dimenticati involontariamente in auto. Presto saranno introdotti gli allarmi anti abbandono sui seggiolini. Una grande vittoria di @FratellidItaIia”. Esulta su Twitter anche Daniela Santanchè: "Oggi al #Senato approvata all’unanimità la legge che permetterà l’installazione di allarmi sonori sui seggiolini, per impedire l’abbandono involontario dei bimbi in auto. Grande vittoria di @FratellidItalia! Chi salva una vita, salva il mondo. #leggemeloni".

LEGGE MELONI APPROVATA

Come sottolineato da Repubblica, a partire dal prossimo 1 luglio 2019 le macchine con a bordo bambini di età inferiore ai 4 anni dovranno essere equipaggiate con un dispositivo elettronico. Un provvedimento che punta a porre fine all’abbandono involontario dei bambini all’interno delle automobili, sempre più frequente negli ultimi anni e che ha provocato numerose tragedie. E sono previste sanzioni pesanti: il codice della strada sanzionerà la mancanza di questo dispositivo di allarme e le sanzioni andranno dagli 81 ai 326 euro, con la possibile sospensione della patente dai 15 giorni ai due mesi. Soddisfatto anche il Movimento 5 Stelle, ecco il post social di Paola Taverna: “Siamo felicissimi per l’approvazione del Ddl #Seggiolini che prevede l'obbligo di installazione di dispositivi di sicurezza per evitare che si abbandonino bambini in auto. Un provvedimento invocato da tempo che vede l’approvazione unanime, gesto di buon senso per i nostri figli”.

© Riproduzione Riservata.