BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Referendum 12-13 giugno

REFERENDUM 2011/ Reguzzoni, Lega al Tgcom: "Elettori arrabbiati"

Intervista del Tgcom a Marco Reguzzoni capogruppo della Lega Nord: i nostri elettori sono stanchi, aspettiamo le parole di Umberto Bossi a Pontida per decidere il da farsi

Marco ReguzzoniMarco Reguzzoni

Il capogruppo della Lega Nord intervistato da Tgcom. Marco Reguzzoni accusa: il nostro popolo, gli elettori della Lega, è arrabbiato. Subito la riforma fiscale. Chiedono segni tangibili, dice ancora Reguzzoni, meno carico fiscale, più soldi in busta paga. L'occasione per lanciare le proprie rivendicazioni arriverà domenica a Pontida, dove la Lega si riunirà in massa davanti ai propri leader, Umberto Bossi in primis. E se le risposte alle richieste non arriveranno, ci arrabbieremo anche noi, dice indicando la leadership del partito. Reguzzoni annuncia: domenica si gioca una partita decisiva per il futuro dell'Italia. "Tutto dipende da quello che dirà Umberto Bossi - aggiunge Reguzzoni - siamo tutti in attesa". Nel cornetto Reguzzoni specifica: "Abbiamo bisogno di quello che chiedono i nostri elettori: riformare l’economia, ripartire, meno carico fiscale sulle imprese, più soldi in busta paga a fine mese, le riforme istituzionali che abbiamo promesso". Ma la linea la detterà Bossi, dice il capogruppo, e lo farà domenica a Pontida. Fino ad allora restiamo in stand-by. Aspettiamo tutti di sentire cosa ci dirà, aggiunge. Il Tgcom chiede se l'opposizione corteggia la Lega. Reguzzoni risponde che l'opposizione cerca solo di far cadere il governo: ci provano da tre anni senza risultati.