BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

RATING/ Fitch "degrada" Roma. Alemanno: si riparte sanando l'Atac

Pubblicazione:

Carmine Lamanda, nuovo assessore al bilancio di Roma (Imagoeconomica)  Carmine Lamanda, nuovo assessore al bilancio di Roma (Imagoeconomica)

l bilancio del comune di Roma con la nuova giunta è stato messo nelle mani di un esperto banchiere, Carmine Lamanda, che dovrà da subito cercare di sfruttare tutte le sue risorse. Il suo lavoro infatti comincia in salita poiché oggi l’agenza internazionale di rating Fitch ha rivisto al ribasso il titolo di merito del Campidoglio, il che vuol dire che il comune dovrà spendere di più per rimborsare i propri debiti.

 

È stata infatti portata ad 'A+' dal precedente 'AA-' la valutazione sul merito di credito, stabili le prospettive sul rating. Contestualmente alla decisione sul rating dell'emittente, l'agenzia ha assegnato il giudizio di 'AA-', con outlook stabile, alla Gestione Commissariale del Comune (per le aziende controllate, ex municipalizzate, la cui gestione è stata anche al centro dello scandalo cosiddetto di Parentopoli), cui fanno capo circa 6,5 miliardi di euro di debito pregresso.

 

«Il downgrade [del Comune di Roma] riflette persistenti tensioni sul fronte della liquidità a causa della debole performance operativa e dell'incremento del debito, compreso quello delle società controllate dall'ente locale», si legge in una nota di Fitch.

 

«Il taglio di mezzo punto del rating lo prendiamo come uno stimolo a fare meglio e ad efficientare la gestione in modo da avere una performance assolutamente corretta", ha commentato il sindaco Gianni Alemanno. Il sindaco ha poi aggiunto che sulla valutazione "pesa la situazione dell’Atac [l'azienda comunale di trasporto]. Attendiamo la fine del mese per avere il piano industriale dal nuovo Ad perché con questo piano sarà possibile il risanamento della società e il recupero del mezzo punto di rating tagliato».

 

Il sindaco della capitale si è detto comunque soddisfatto per la conferma del giudizio sulla gestione del commissario «perché lì [all’Atac] c'è il debito e c'è necessità di avere interessi bassi. È una conferma che dimostra la credibilità della gestione». 



  PAG. SUCC. >