BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Le nove meraviglie della scienza hanno il cuore italiano. Si progetta l’ascensore Terra-Spazio

Pubblicazione:

Acc_Cern_FN1.jpg

Non solo Piramidi, il Cristo di Rio de Janeiro e tanti altri incredibili monumenti che l'uomo ha regalato al mondo, ora esistono anche le meraviglie della scienza: sono acceleratori di particelle, telescopi, torri solari in grado di produrre energia pulita.

 

Il contributo italiano – Nelle meraviglie della scienza batte un cuore italiano: la lista stilata dal canale americano Discovery Channel comprende sia opere già pronte che in fase di progettazione: delle nove selezionate ben cinque, fra cui i tre sul podio, hanno una forte partecipazione italiana.

 

Acceleratore Lhc per scoprire la “particella di Dio” – Il gigantesco anello di 27 chilometri che scorre sotto Ginevra ed è ormai prossimo all'inaugurazione apre la classifica delle meraviglie. Con un costo di quasi quattro miliardi di euro l'acceleratore, che ha al suo interno molta tecnologia tricolore, avrà fra gli altri il compito di trovare il bosone di Higgs, la cosiddetta “particella di Dio”, l'ultima che manca a conferma della teoria del modello standard della fisica delle particelle, che cerca di spiegare in un unico modello tutte le forze dell'universo.

 

Reattore per la fusione - Anche il secondo posto è appannaggio dei fisici, con il reattore Iter per la fusione nucleare che dovrebbe produrre nel 2015 energia pulita e inesauribile. Il costo del progetto ammonta a più di dieci miliardi di euro, e fra i partecipanti ci sono le principali istituzioni scientifiche italiane.

 

Stazione spaziale internazionale – E’ la meraviglia sul terzo gradino del podio. La Iss è in orbita intorno alla Terra e ha un laboratorio europeo, un nodo realizzato in Italia e diverse altre componenti frutto del lavoro di scienziati italiani. L’occhio per gli abissi - A completare la serie di opere a forte contributo italiano c'é Antares, l"occhio elettronicò che scruta l'universo dalle profondità degli abissi a largo della Francia. Il telescopio sottomarino, nato da un progetto internazionale a cui partecipa anche l'Istituto nazionale di Fisica Nucleare (Infn), ha il compito di osservare i neutrini di alta energia che, dopo aver attraversato la Terra, emergono dal fondale marino, dando informazioni sull'attività di stelle e galassie lontanissime.

 

Scienza e clima: l’arca di Noè dei semi -   Tre delle altre meraviglie raccolte dal Discovery Channel hanno a che fare con l'emergenza principale di questo periodo. il clima. Si va dalla cosiddetta “arca di Noe' dei semi”, il deposito supertecnologico appena inaugurato alle isole Svalbard, in Norvegia, che sta raccogliendo i semi di tutte le specie nel pianeta, comprese molte italiane, alla gigantesca torre alta un chilometro che il governo australiano sta costruendo, e che sfrutterà l'energia solare per riscaldare grandi quantità d'aria e produrre energia elettrica. 

 

Meraviglia virtuale – Si tratta della più grande simulazione sui cambiamenti climatici mai effettuata, lanciata dall'università di Oxford.

 

Ascensore Terra-Spazio - Le ultime due meraviglie riguardano lo spazio: uno è il James Webb telescope, che la Nasa lancerà nel 2013 al posto di Hubble e che scruterà l'universo da un'altezza di 1,5 milioni di chilometri. La seconda è un sogno a cui stanno lavorando scienziati di tutto il mondo, cioe' un ascensore spaziale in grado di collegare la Terra a strutture in orbita come l'Iss.

 

 

GUARDA IL VIDEO DELL'ACCELERATORE DI PARTICELLE DEL CERN




 



© Riproduzione Riservata.
 

COMMENTI
02/07/2008 - Satelliti (Sabatini Nicola)

...e Planck???? Dove lo mettiamo???? Il più grande esperimento di cosmologia osservativa di sempre vede la partecipazione di decine di italiani anche ad alto livello.