BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BERGAMOSCIENZA/ Studiare i numeri diventa poesia: anche Dante fra gli “ospiti” della mostra

Pubblicazione:

dantenumeriR375_16ott09.jpg
<< Prima pagina

 

Nella terza e ultima sezione dedicata alla fisica, ci si inoltra, come Dante sulla coda di Gerione, in un mondo di sistemi in moto tra loro; con l’aiuto di sgabelli girevoli e macchine rotanti si può sperimentare quanto la descrizione dei fenomeni dipenda dall’osservatore fino ad indagare gli effetti della rotazione terrestre con un pendolo di Foucault.

Come ulteriori spunti di lavoro si sono state proposte due conferenze. La prima, tenuta da Franco Nembrini, docente di scuola secondaria di secondo grado, su “L’unità della conoscenza in Dante” è stata l’occasione per immergersi in quella che i critici definiscono “poesia totale”. La seconda, svolta venerdì scorso da. Maurizio Tomasi, ricercatore presso l’Università di Milano, dal titolo “Planck: alle frontiere dell’universo”, è stata la testimonianza, dal punto di vista di uno dei protagonisti, di una delle avventure scientifiche più affascinanti di questo inizio di secolo.

Come è tradizione di BergamoScienza, l’iniziativa ha visto come protagonisti in primo piano gli studenti di scuole statali e non della provincia, che hanno svolto la funzione di guide per la mostra: una circostanza che si è rivelata come stata occasione ulteriore per accostare e condividere il lavoro prodotto da altri ragazzi in un interessante dialogo e confronto.

In tutto questo può capitare di accorgersi che un’altra novità si intreccia con questa ricchezza di contenuti. Osservando gli sguardi catalizzati dei visitatori, si comprende quanto potente, seppure a volte inconscio, sia il desiderio di conoscere, inarrestabile tensione a scoprire i nessi tra le cose per andare sempre più in profondità.

Così si amplia e rilancia la decisiva questione posta da questo lavoro: quando la conoscenza è una reale apertura alla realtà, cioè capacità di stabilire i nessi tra il particolare e la totalità?

C’è da aggiungere che l’iniziativa con finisce qui. Al termine di BergamoScienza la mostra verrà nuovamente allestita presso i licei de La Traccia, dove sarà possibile visitarla prenotando le visite guidate



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.