BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MISSIONE/ La storia di Padre Burgio che insegna la scienza agli studenti africani

Pubblicazione:

scienzafricaR375_03nov09.jpg

 

Dall’anno scolastico 1998-1999 l’Itis “Fermi” di Desio (MB) ha avviato un progetto di educazione alla mondialità all’interno del quale si colloca il gemellaggio con la scuola secondaria di Isimani situata in una zona rurale della Tanzania centrale.

L’occasione per l’avvio del progetto è stato l’incontro con Padre Angelo Burgio missionario della Diocesi di Agrigento a Isimani.

Personalmente mi sono inserita in questo progetto mediante le attività di area di progetto delle classi quarte e quinte del Liceo Scientifico Tecnologico nelle quali insegno. L’area di progetto è un monte ore annuale destinato allo svolgimento di progetti di ricerca pluridisciplinari.

Su richiesta degli studenti abbiamo iniziato in una classe quarta un’area di progetto sulle energie rinnovabili e in particolare abbiamo realizzato il prototipo di un piccolo impianto fotovoltaico destinato a mantenere accese alcune lampade. Paolo, uno fra gli studenti che più si è applicato per il progetto, ha motivato in questo modo il suo impegno: «La curiosità che ci ha accompagnato alla scoperta di un’energia alternativa e poco conosciuta e il desiderio di poter almeno provare a risolvere un problema estraneo alla monotonia della routine scolastica, non ci hanno fatto dimenticare la motivazione prima che ha generato la nostra ricerca, ossia il desiderio di studiare, non solo teoricamente, una delle reali possibilità che l’uomo ha per rendere più vivibile il suo mondo».

Il gemellaggio con Isimani è stata l’occasione per far sì che l’area di progetto si aprisse alla realtà esterna alla scuola, cercando di contribuire alla soluzione di un bisogno concreto. Infatti, a partire dal prototipo, i compagni che frequentano l’indirizzo elettrotecnico dell’Itis hanno realizzato un piccolo impianto fotovoltaico dotato di sei moduli , regolatore di carica e inverter, che è stato donato alla missione per far funzionare alcuni frigoriferi.

 

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO, CLICCA SUL SIMBOLO ">>" QUI SOTTO

 



  PAG. SUCC. >