BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCOPERTE/ A Trieste gli scienziati spiano il mare minuto per minuto

Pubblicazione:

livellomareR375_27dic09.jpg

 

La rete meteomarina è composta attualmente da cinque siti osservativi (due climatologici, due meteomarini ed uno mareografico). Quelli climatologici si differenziano dagli altri per la diversa filosofia di gestione. Per ogni parametro osservato funzionano almeno due strumenti in parallelo (digitale ed analogico) in un'ottica di raccolta dei dati che deve garantire la continuazione della serie storica. In questo modo, infatti, si limita al minimo la possibilità di perdita di informazioni in caso di malfunzionamenti della parte hardware, di avarie strumentali o di problemi di natura elettrica. Sono raccolte informazioni in continuo di temperatura dell'aria, umidità relativa, pressione atmosferica, velocità e direzione del vento, precipitazioni, temperatura del mare a varie profondità e livello del mare.

 

Questi ultimi elementi destano parecchia curiosità nella cronaca attuale

 

Per quanto riguarda questi ultimi, forse il maggior punto di forza di questa rete, i dati raccolti minuto per minuto sono aggiornati sul web ogni cinque minuti e pubblicati in forma tabellare e grafica assieme alle curve di marea astronomica prevista; in questo modo è anche possibile fornire informazioni immediate sulla possibilità di acqua alta. Il mareografo di Trieste è inoltre da breve stato inserito a sua volta nella rete internazionale GLOSS (Global Sea Level Observing System) che mira alla costituzione di reti osservative regionali e globali di alta qualità, per applicazioni climatiche, oceanografiche e di ricerca scientifica.

 

Chi sono i destinatari dei dati raccolti?

 

Per come è stato strutturato il sito web i dati raccolti sono a disposizione della comunità intera, sia per scopi scientifici, come già lo erano, sia per scopi divulgativi e mediatici in un'ottica di condivisione delle informazioni raccolte e di sensibilizzazione della popolazione alle tematiche legate al clima.

 

La stazione ha solo funzione di monitoraggio e informativa o si prevedono anche utilizzi in campo scientifico? Per quale tipo di ricerche?

 

CONTINUA A LEGGERE L'INTERVISTA, CLICCA SUL SIMBOLO ">>" QUI SOTTO



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >