BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

NATURA/ Le lucertole hanno un cervello nella coda

Pubblicazione:

Le lucertole, si sa, in caso di emergenza perdono la coda per distrarre i predatori. Quello che ancora non si sapeva è che la coda, una volta staccata, non solo oscilla secondo movimenti ripetitivi, ma si esibisce in vere e proprie "performance acrobatiche", come guidata da un proprio "cervello". A scoprire i movimenti complessi della coda di gechi e lucertole ci hanno pensato Anthony Russel dell'Università di Calgary in Canada e Tim Higham dell'università di Clemson in South Carolina. I due scienziati hanno esaminato per la prima volta il rapporto che esiste tra i diversi tipi di mosse e l'attività muscolare della coda. La ricerca, pubblicata nella rivista Biology Letters, è significativa anche perché potrebbe aprire un varco nello studio sugli effetti delle lesioni nella spina dorsale negli uomini. «Il repertorio dei movimenti della coda nei rettili è altamente sofisticato, ha spiegato Russel, e include capriole, salti e balzi di oltre tre centimetri in lunghezza». Per quanto riguarda l'origine dello stimolo di queste piroette, che sono veri capolavori di virtuosismo, il ricercatore la sta ancora indagando. «La spiegazione più plausibile - ha aggiunto nella sua ricerca - è che sulle appendici di questi animali si trovino dei sensori che spingono la parte del corpo staccata a muoversi autonomamente, salterellando in una certa direzione piuttosto che in un'altra».



© Riproduzione Riservata.