BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

COLONIZZARE MARTE/ La Nasa sta mettendo a punto un progetto che prevede una missione senza ritorno sulla Terra

Pubblicazione:

marte_R400.jpg
<< Prima pagina



MARTE RIFUGIO DALLE CATASTROFI TERRESTRI – Per Schulze e Davies, colonizzare Marte ha molti punti di interesse per gli uomini. Avere una base permanente e abitabile sul pianeta, sarebbe un autentico rifugio per la razza umana in caso di catastrofi tali che obbligassero ad abbandonare il nostro pianeta madre. Marte poi offre condizioni di vita accettabili perché è simile alla Terra: possiede una forza di gravità moderata, atmosfera, acqua abbondante e carbon diossido insieme a un vasto gruppi di minerali.

Dopo Venere, è il pianeta più vicino alla Terra e un viaggio verso di lui dura circa sei mesi. Dove vivranno i primi colonizzatori? Secondo Schulze e Davies, inizialmente ci sarà bisogno di caverne o comunque posti riparati: “Marte” scrivono “ha una gran quantità di caverne naturali e alcune di esse sono localizzate nei pressi di quello che era l’oceano settentrionale. Questo significa che i colonizzatori potranno creare depositi di ghiaccio simili a quelli che si fanno sulla Terra. Siccome Marte non ha uno scudo dell’ozono e nessun riparo magentico, caverne ghiacciate potrebbero offrire riparo dalle radiazioni ultraviolette e ioniche”.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.