BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MEDICINA/ È un farmaco contro l’asma, ma domani potrebbe curare l’aneurisma

Pubblicazione:

asmaR400.jpg
<< Prima pagina


Poiché questa operazione chirurgica presenta dei rischi, viene consigliata solo nei casi in cui i rischi legati alla perforazione sono maggiori dei rischi legati all'intervento. Uno degli ultimi risultati che aprono qualche speranza, deriva da una ricerca secondo la quale potrebbe essere possibile curare gli aneurismi all'aorta con i farmaci contro l'asma.


La scoperta è descritta nell’articolo “Increased expression of leukotriene C4 synthase and predominant formation of cysteinyl-leukotrienes in human abdominal aortic aneurysm”, pubblicato nella rivista Proceedings of the National Academy of Sciences (PNAS). L'aorta è il più grande vaso sanguigno del corpo umano e trasporta il sangue dal cuore al resto dell'organismo: è un’arteria che scende attraverso la cavità toracica nell'addome per poi dividersi, all'altezza della quarta vertebra lombare, in due vasi arteriosi, uno per ciascuna gamba.


L’aneurisma si manifesta quasi sempre nell'addome e viene diagnosticato se il diametro dell'aorta in un determinato punto supera i 30 millimetri (contro i circa 20 mm del normale diametro). Si è scoperto che gli aneurismi si presentano quando determinati enzimi lentamente demoliscono i tessuti che compongono le pareti dell'aorta, facendola così diventare più debole.

 

 

In questo ultimo studio, ricercatori del Karolinska Institutet di Stoccolma e dell’università di Helsinki, hanno scoperto che le pareti degli aneurismi contengono alti livelli di enzimi che sono in grado di formare sostanze chiamate leucotrieni cisteinici. Tali leucotrieni cisteinici possono stimolare il rilascio di enzimi che digeriscono le proteine, chiamati metalloproteasi, che possono contribuire all'indebolimento della parete aortica e allo sviluppo di un aneurisma.


CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO


 



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >