BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SPAZIO/ La nuova missione di Nespoli che porta in orbita l’Italia

Pubblicazione:

Paolo Nespoli (Foto Ansa)  Paolo Nespoli (Foto Ansa)

Nespoli sarà oggetto di test per i vari esperimenti di fisiologia umana: dalle neuroscienze, alla medicina cardiovascolare, al metabolismo, alla valutazione dell’adattamento. Si tratterà di esperimenti progettati per verificare come gli astronauti interpretano l’informazione visiva in condizioni di microgravità e come questa influisce sulla loro percezione. Misurando diversi parametri, gli scienziati europei a terra cercheranno di capire come l’assenza di peso prolungata cambi il sistema cardiovascolare, il metabolismo osseo e le stesse funzioni cerebrali, dalla memorizzazione alla capacità decisionale.

 

Nelle scienze fisiche, sotto il coordinamento di un altro italiano, Stefano Mazzoni, gli esperimenti riguardano i fenomeni di diffusione in miscele di fluidi, per comprendere le proprietà dei giacimenti petroliferi terrestri e possibilmente migliorare le tecniche di prelievo del petrolio. Un secondo esperimento si propone di simulare i flussi di fluidi geofisici in microgravità, per far luce sui meccanismi di convezione magmatica sulla Terra.

 

Nespoli misurerà anche la natura e la distribuzione del campo di radiazione all’interno della ISS e l’irraggiamento solare sarà studiato con una precisione senza precedenti. Va ricordato che già Buzz Aldrin nel 1969 aveva osservato i lampi di luce nello spazio e da sempre le interazioni tra radiazioni ionizzanti e funzioni cerebrali sono tra le maggiori preoccupazioni degli astronauti, specie quando si pensa a lunghi soggiorni nello spazio.

 

In campo biologico, il nostro astronauta sarà il principale operatore in esperimenti complessi volti a verificare specifici paradigmi, come la risposta immunitaria nelle piante durante la crescita in condizioni di microgravità; verranno anche analizzati gli effetti dell’accelerazione centrifuga su radici di piantine di lenticchie.


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >