BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

MALATTIE DELLA POVERTA’/ Tubercolosi, colera, malaria: il ritorno di un incubo

immigrati_R400.jpg (Foto)



Secondo il professor Alimuddin Zumla dell’università di Londra, il motivo del ritorno della malattia è dovuto alla forte immigrazione d paesi poveri del cosiddetto terzo mondo: “La crescita della malattia nel Regno Unito” dice il professore “è presente in maggior parte nei gruppi di persone provenienti da altri paesi. Nel 2009, la presenza della tubercolosi era del 28% nei gruppi di africani, del 27% negli indiani e solo del 10% nei bianchi inglesi”.

Ma la cosa curiosa è che la maggior parte dei casi di tubercolosi sono stati registrati comunque in persone che vivono da uno o due anni in Inghilterra. “E’ comune” dice il professor Zumla “nei quartieri poveri di Londra. Case poveri, ventilazione inadeguata e sovraffollamento sono le cause della tubercolosi che colpisce Londra”. Circa due miliardi di persone al mondo, un terzo della popolazione mondiale, è esposta al rischio tubercolosi. Ogni anno si ammalano di questa malattia 8 milioni di persone e ne muoiono due milioni.