BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DISASTRO LAMBRO/ L’esperto: troppo petrolio e poca acqua, pulire il fiume è un’impresa

Pubblicazione:

lambroR375_24feb10_jgp.jpg
<< Prima pagina

 

Alcuni pensano di provocare tipici fenomeni di emulsione, immettendo cioè sostanze tensioattive che permettono all’acqua di mescolarsi con le parti oleose. Ma è un processo che ha qualche speranza di successo in mare, con grandi quantitativi di acqua; viceversa, in una situazione come quella di un fiume e di un fiume come il Lambro, mi sembra molto difficoltoso e di dubbia efficacia. A mio parere l’unica soluzione, o almeno quella da applicare in prima battuta, è il ricorso a metodi meccanici per risucchiare via il materiale inquinante, con dei sistemi di pompaggio: quindi toglierlo il più possibile dall’ambiente fluviale e poi filtrarlo. Dopo una prima fase di questo tipo si può anche pensare di ricorrere a metodi diversi, come quelli che applicano delle speciali spugne in grado di assorbire componenti oleose; ma lo vedo più come un passaggio successivo, utile per portare via i materiali residui. Si tratta peraltro di un metodo molto più lento e la sua applicazione adesso non farebbe che prolungare la fase di emergenza.

Comunque si decida di agire, sarà un’impresa: si tratta infatti di operazioni molto costose e che in ogni caso richiedono tempi molto lunghi.

 

Si può dire che nel prossimo futuro la vita di questo fiume sarà compromessa?

 

Purtroppo è senz’altro così. Circa i tempi non posso fare previsioni precise, perché dipende da come verranno svolte tutte le operazioni. Posso però immaginare che sarà un lavoro di alcuni anni, anche solo per la bonifica in senso stretto; poi ci sarà il problema del ripristino di flora e fauna.

 

La direttiva Seveso avrebbe dovuto prevenire le conseguenze negative, anche in caso di evento doloso (prevedendo controlli, piani di emergenza ecc):  qualcosa non ha funzionato o la stessa direttiva è da rivedere?

 

CONTINUA A LEGGERE L'INTERVISTA, CLICCA SUL SIMBOLO ">>" QUI SOTTO



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >