BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

OTTICA/ Addio ai vecchi occhiali, arrivano i visori a LED

Pubblicazione:

occhiosgranatoR375_14ott08.jpg

 

È solo uno degli esempi virtuosi dei frutti dell’alleanza tra medici e altri esperti nei nuovi settori della fisica ottica, della biomeccanica, della bioinformatica, della robotica: un’alleanza che ha permesso di sviluppare applicazioni quali sistemi di imaging, nuovi farmaci, trattamenti con laser, nuovi materiali; fino alle promesse delle nano biotecnologie. Così, alcune soluzioni che sembravano destinate solo ad arricchire gli effetti speciali dei film di successo, potrebbero diventare praticabili: come le lenti a contatto bioniche, che sovrappongono le immagini di un normale computer e quelle che l’occhio raccoglie dal mondo esterno, raddoppiando le informazioni senza interferire sulle funzionalità visive.

Ma la soluzione del problema dell’ipovisione è ancora un traguardo difficile. In Italia le persone ipovedenti sono quasi tre milioni e una delle prime cause di ipovisione sono le maculopatie, cioè i danni alla macula che è il punto principale della retina; sono danni che determinano un progressivo impoverimento della capacità visiva e colpiscono sempre più soggetti ancora in età lavorativa rallentandone o impedendone le normali gestioni ravvicinate di lettura e scrittura. Non mancano certo indicazioni terapeutiche e soprattutto di prevenzione, basate queste ultime principalmente su una corretta alimentazione (con molti antiossidanti), sull’astensione dal fumo, su una regolare attività sportiva. A tutto questo ora però si può affiancare questa soluzione hi-tech che, in base alle verifiche cliniche del team che la sta proponendo, presenta un ulteriore vantaggio: il fatto di trovarsi di fronte a immagini ingrandite fa sì che il paziente reagisca in modo diverso e attivi un insieme di risorse visive e fisiologiche che hanno l’effetto di mitigare o compensare il difetto di visione.

 

(Michele Orioli)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.